rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

Settimana di caldo africano nella Marca, temperature per un'estate da record

Da ieri l’Anticiclone Subtropicale Africano si estende sull’Italia portando un’ondata di caldo che potrebbe risultare la più significativa del 2017 per durata e intensità e che resterà sicamente negli annali secondo l'Arpav Veneto

TREVISO Un'ondata di Caldo africano si sta abbattendo sul Veneto e sulla Marca. Termerature davvero elevate sopra la media stagionale ma con unon standard di umidità inferiore in pianura padana. Da ieri l’Anticiclone Subtropicale Africano si estende sull’Italia portando un’ondata di caldo che potrebbe risultare la più significativa del 2017 per durata e intensità e che resterà sicamente negli annali secondo l'Arpav Veneto. L’ estate 2017 infatti potrebbe risultare seconda solo alla famosissima stagione del 2003.

Ieri le temperature sono già risultate sopra la media di 3-4 °C, da oggi e almeno fino al prossimo fine settimana, aumenteranno ulteriormente, avvicinandosi e in alcuni casi superando i precedenti record. Le zone più calde sono quelle pianeggianti distanti dall’influenza mitigatrice delle brezze di mare e di monte, quelle cioè con caratteristiche climatiche più continentali. Anche in montagna il caldo sarà eccezionale, pur registrando valori termici inferiori a quelli di pianura, la quota dello zero termico, cioè l’altitudine al di sopra della quale la temperatura in libera atmosfera è inferiore a 0 °C, arriverà attorno ai 5000 metri e quindi a quote eccezionalmente alte.

Altra particolarità di questa ondata di caldo riguarda l’umidità, che sarà inferiore agli standard della Pianura Padana. E’ usuale, infatti, che con il passare dei giorni di bel tempo in pianura aumenti l’umidità, rendendo il caldo particolarmente afoso e ancor più insopportabile. Stavolta, invece, grazie al persistere di correnti di origine sahariana, l’aria che affluirà sul Veneto sarà sì caldissima, ma relativamente secca, proprio perché di matrice desertica, rendendo il clima estremamente caldo ma leggermente meno afoso di quanto ci si potrebbe attendere.

Le rilevazioni Arpav alle ore 16 di questo primo agosto infuocato segnano 35.4 °C nel capolouogo mentre a Conegliano, la temperatura si è "fermata" a 33.8 °C. Non è andata meglio a Castelfranco con 35.3 °C - sempre reigistrati alle ore 16. A Mogliano si è toccato quota 34.8° C, a Vittorio Veneto ha raggiunto i 34° C mentre a Volpago del Montello si è registrato un dato di 35.3° C. Ma il record di giornata per la città più "africana" della Marca lo detiene il comune di Ponte di Piave con ben 36.1° C.

Non solo le massime da record ma anche minime ben sopra la media stagionale, con temperature che non si abbasseranno oltre i 20°C. Non ci resta che attendere la fine di questo anticiclone subtropicale che invaderà la provincia ma che continuerà fino a domenica e potrebbe pevedere l'aumento di altri 2/3° C sia per le minime che per le massime.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana di caldo africano nella Marca, temperature per un'estate da record

TrevisoToday è in caricamento