rotate-mobile
Cronaca

Calo delle nascite: la crisi colpisce anche famiglie straniere

In diminuzione le nascite nelle famiglie straniere residenti a Treviso, che da anni tengono alti i valori demografici della Provincia. Colpa della crisi, che spinge spesso le famiglie verso i Paesi di origine

Da anni il saldo demografico della Marca trevigiana è mantenuto positivo solo grazie all'apporto dei nuovi nati nelle famiglie straniere, ma anche questo contributo sta subendo una battuta d'arresto.

E' il quadro che emerge dal rapporto annuale sui cittadini immigrati, elaborato da Anolf-Cisl di Treviso, Caritas e cooperativa sociale "Servire" e reso noto ieri alla stampa.

Lo studio evidenzia, per la prima volta da anni, una diminuzione del 6,5 per cento delle nascite di bambini classificati come stranieri. Se il saldo naturale fra gli stranieri resta positivo per 1.924 unità, nel rapporto tra decessi e nascite tra i trevigiani la spuntano le morti, superiori di 956 unità. La Provincia conserva comunque un saldo positivo pari a 968, ma in netto calo rispetto al valore di 1.485 dell'anno precedente.

Il rallentamento delle nascite tra gli stranieri, secondo i ricercatori, va collegato a due fattori principali: la scelta anche fra gli immigrati di contrarre il numero di nascite a causa della crisi economica e il ritorno spontaneo di molte coppie, per la stessa ragione, nei Paesi d'origine.

Se fino al 2007 l'incremento dell'incidenza dei residenti stranieri in provincia di Treviso rispetto all'anno precedente era stato a doppia cifra, il dato riferito al 2011 è di appena il 2,4 per cento. Tradotto: la popolazione straniera continua a crescere e oggi è all'11,8 per cento sul totale, ma questo avviene sempre più lentamente.

Un'analisi per gruppi etnografici, infine, mette in risalto un aumento del 5 per cento della componente rumena, che rimane la prima con il 18,8 per cento del totale stranieri, e del 4,3 per cento di quella cinese (7,9 per cento), mentre scendono lievemente le nazionalità più "storiche" della Marca, come quelle marocchina, albanese e macedone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calo delle nascite: la crisi colpisce anche famiglie straniere

TrevisoToday è in caricamento