Tamponamento e mezzo pesante incendiato tra Portogruaro e San Stino

Lo schianto ha provocato fino a cinque chilometri di coda tra Latisana e Portogruaro in direzione Venezia

Il camion in fiamme

Un tamponamento a catena fra tre autoarticolati e l’incendio sviluppatosi all’interno di uno dei mezzi pesanti coinvolti nel sinistro stanno provocando la chiusura dell’autostrada A4 nel tratto tra Portogruaro-San Stino di Livenza e l’allacciamento A4/A28 in direzione Venezia. Le cause dell’incidente sono al vaglio della polizia stradale. Il conducente del mezzo incendiato è riuscito ad uscire dall’abitacolo prima che si sviluppasse il rogo. Sul posto anche il 118, i vigili del fuoco, il personale di Autovie Venete che ha predisposto la chiusura e i mezzi di soccorso meccanico. Si segnalano (alle ore 12,00) cinque chilometri di coda tra Latisana e Portogruaro in direzione Venezia.

WhatsApp Image 2020-10-21 at 13.40.19-2

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 17 Personale di Autovie Venete ancora al lavoro sul tratto autostradale Nodo di Portogruaro – San Stino di Livenza in direzione Venezia dove questa mattina prima delle 12,00 si è verificato un tamponamento a catena fra tre autoarticolati. Nel sinistro un mezzo pesante è andato a fuoco e il conducente è rimasto ferito. Le operazioni sono lunghe e complesse in quanto il manto stradale è gravemente danneggiato e necessita di lavori di fresatura e riasfaltatura. Pertanto il tratto Portogruaro – San Stino e l’allacciamento della A4/A28 in direzione Venezia non riapriranno prima delle 21,00. Si segnalano al momento (alle ore 17,00) due chilometri di coda. L’uscita consigliata è Latisana.

WhatsApp Image 2020-10-21 at 13.40.43-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento