rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca

Scaricò i clandestini in autostrada, arrestato trasportatore romeno

L'uomo, di 35 anni, aveva fatto entrare in Italia gruppi di stranieri lasciandoli a Cessalto e Villorba. I carabinieri lo hanno rintracciato

TREVISO L’indagine è cominciata dopo che a Villorba e Cessalto erano stati scaricati gruppi di clandestini in autostrada. E adesso la persone che le ha aiutate a entrare illegalmente in Italia ha un volto e un nome. I carabinieri delle compagnie di Conegliano, Treviso e della stazione di Cessalto sono risaliti a D.P., 35enne romeno, incensurato, per il quale sono scattate le manette con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

I fatti risalgono ai mesi di giugno e luglio e sono avvenuti lungo le autostrade A27 e A4. In quelle circostanze, i carabinieri intervenuti avevano raccolto tracce ed elementi che riconducevano ad un autotreno con targa rumena che, in entrambi i frangenti, era stato ripreso nei pressi dei luoghi dove erano stati scaricati gli stranieri.

Attraverso una lunga attività investigativa, i militari sono riusciti ad individuare l’ingresso del camion sul territorio nazionale il 28 luglio 2015, attraverso la frontiera con la Slovenia. Dopo aver inseguito il mezzo, i carabinieri hanno provveduto a bloccarlo nei pressi l’area di servizio Brembo Nord, sull’autostrada A4 Venezia – Torino, in direzione Milano, dopo aver accertato che l’autista aveva scaricato, abbandonandoli in una piazzola di sosta autostradale nel territorio comunale di Palmanova (UD), altri 27 profughi di nazionalità pachistana e afghana. Lo straniero adesso si trova in carcere a Bergamo in attesa dell’udienza di convalida. Il camion, che è stato sequestrato, è risultato intestato ad una cittadina rumena, titolare di una licenza di trasporto internazionale. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scaricò i clandestini in autostrada, arrestato trasportatore romeno

TrevisoToday è in caricamento