rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca

67°Campionati di sci delle Truppe Alpine: l'Italia cerca il successo

Si sono aperti a San Candido i CaSTA che vedranno in prima linea il 7° Reggimento Alpini della Julia di stanza a Belluno. Tedeschi già in testa

BELLUNO - Hanno preso il via lunedì pomeriggio con l’accensione del tripode i Campionati Sciistici delle Truppe Alpine 2015. Nel corso della cerimonia di apertura il Generale Graziano ha sottolineato che: Concentrazione, spirito di squadra, lealtà e tenacia saranno i valori di riferimento in ogni momento della gara”, interpretando i valori a cui da sempre si ispirano i Campionati, competizione internazionale capace di suscitare ogni anno entusiasmo e forti emozioni.

Questa edizione”, ha continuato il Generale Graziano, “si svolge a 100 anni da un conflitto mondiale che ha messo le nostre nazioni una contro l’altra, oggi, al contrario, qui si cementa la fratellanza tra gli stessi paesi per far si che la coesione e la pace faticosamente raggiunte vengano mantenute”. “La montagna riveste un ruolo importante nell’addestramento perchè abitua a sopportare grandi difficoltà e i nostri uomini e donne devono essere addestrati. Nella professione delle armi si può affrontare il rischio ma mai per carenza di addestramento ed equipaggiamento”. “La vostra presenza qui”, ha concluso il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, “è un messaggio di fraternità in armi e di coesione nella gestione delle problematiche internazionali, di fermezza delle nostre nazioni che vogliono tutelare la pace e la democrazia”. Una manifestazione dell’Esercito Italiano che “non è solo occasione di verifica del livello tecnico militare raggiunto dagli Alpini, ma rappresenta anche un’opportunità di confronto e di scambio di esperienze e conoscenze con i Paesi Alleati ed amici, essenziali per collaborare nelle complesse operazioni all’estero” ha ribadito il Generale Federico Bonato, Comandante delle Truppe Alpine.

Con la partenza dei plotoni martedì mattina da San Candido poco dopo le 7 sono iniziate le gare della 67^ edizione dei campionati sciistici delle Truppe Alpine. I reparti sono stati impegnati in un movimento di oltre 23 chilometri con un dislivello di quasi 1.000 metri, durante il quale hanno dovuto sostenere anche prove di tiro, movimento a cronometro, ricerca e soccorso di travolti da valanga e slalom. Intanto sulla pista Porzen di Sesto si sono assegnati i primi titoli di Campione italiano dell’Esercito nello slalom gigante; in campo maschile la vittoria è andata al 1° maresciallo Nicola Pittino del 3° reggimento artiglieria da montagna di Tolmezzo, mentre a imporsi tra le donne è stata Giulia Monaco, allieva della scuola sottufficiali dell’Esercito di Viterbo. Sempre nella mattinata, a Dobbiaco, si è disputata la gara di sci nordico (15 km maschile e 10 km femminile in tecnica libera) valida per l’assegnazione, venerdì, dei trofei dell’Amicizia e Interforze.

Mercoledì mattina si assegnano i titoli di Campione Italiano dell’Esercito di Biathlon e, sulla pista Raut di Versciaco, si disputa la prima delle due gare FIS di Coppa Europa femminile valide anche per l’assegnazione del Trofeo Truppe Alpine. Per quanto riguarda i plotoni, che partono da Padola (BL) per percorrere altri 1.000 metri di dislivello, con prove di topografia e di trasporto ferito su barella, al termine della prima giornata di gare la Germania guida la classifica internazionale, mentre nel Trofeo Buffa il 3° reggimento Alpini di Pinerolo (TO) è al comando seguito a pochi punti dal 4° reggimento Alpini paracadutisti.

Martedì sera tanto pubblico all’Auditorium del Gran Hotel di Dobbiaco per il concerto della Fanfara della Brigata Alpina Julia, durante il quale è stato anche realizzato un video collegamento con la Repubblica Centroafricana dove i genieri Alpini del 2° reggimento di Trento sono impegnati in una missione umanitaria per conto dell’Unione europea.

Segui i CaSTA anche su www.youcasta.ana.it

CaSTA 2015

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

67°Campionati di sci delle Truppe Alpine: l'Italia cerca il successo

TrevisoToday è in caricamento