menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Camposampiero, da Ascotrade assegno ad Oncologia per acquisto casco anti alopecia da chemioterapia

Un gesto solidale per l'associazione Onlus Fiori di Cactus per contribuire all'acquisto di DigniLife, la macchina che riduce la perdita dei capelli durante la malattia

PIEVE DI SOLIGO Energia solidale da Ascotrade, l’azienda trevigiana di gas e luce che, a Camposampiero, ha consegnato un assegno all’associazione Onlus Fiori di Cactus per contribuire all’acquisto di DigniLife, la macchina che riduce l’effetto collaterale più inevitabile ed evidente della chemioterapia, ovvero la perdita dei capelli. La donazione è avvenuta nei giorni scorsi, contestualmente all’inaugurazione del nuovo ufficio commerciale di Ascotrade a Camposampiero, dove il presidente dell’azienda trevigiana di fornitura di gas a luce, Stefano Busolin, ha consegnato un assegno di 1500 euro ad Avice Sacillotto, presidente dell’associazione Onlus Fiori di Cactus, che opera nel reparto di oncologia dell’Ospedale di Camposampiero.

DigniLife, sistema di produzione svedese, agisce in maniera sicura ed efficace su uno degli effetti collaterali più sofferti da chi subisce la chemioterapia: consiste in una sorta di cuffia in silicone, all'interno della quale circola un liquido refrigerante che, durante il trattamento, consente il raffreddamento del cuoio capelluto e quindi, per un principio di avasocostrizione locale, impedisce che il farmaco venga trasportato e assorbito localmente. Negli ultimi 10 anni questa tecnica è stata testata su almeno 6000 pazienti nei diversi continenti, trattati con chemioterapici quali antracicline, taxani, ciclofosfamide e composti del platino, permettendo alla maggior parte di mantenere una quantità di capelli sufficiente ad evitare parrucche o copricapo.

«Ascotrade fa dell’attività di welfare sociale uno dei tratti distintivi della propria presenza nel territorio – afferma il presidente Stefano Busolin – siamo un’azienda che opera in tutto il Nord Italia nel mercato libero del gas e della luce, ma rispetto ai nostri competitor conserviamo una responsabilità sociale che ci spinge ad investire i nostri utili in progetti e iniziative che alimentano il benessere della comunità. Chi sceglie Ascotrade, sceglie di investire nel proprio territorio: per questo, aprendo un nuovo ufficio commerciale a Camposampiero (il ventunesimo della nostra rete) abbiamo deciso di effettuare una donazione che migliorerà i servizi dell’Ospedale, struttura di riferimento per la sanità locale e non solo». Ascotrade, inoltre, ha attivato un’altra collaborazione con l’ULSS 15 Alta Padovana, sottoscrivendo una convenzione con il C.R.A.L.: i dipendenti dell’azienda soci del Circolo Ricreativo potranno sottoscrivere contratti di fornitura di gas e luce nel mercato libero con Ascotrade a tariffe molto vantaggiose.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento