menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il sindaco vieta candele e lumini in cimitero. Chi sgarra? Multa

I quattro cimiteri di Treviso saranno controllati in seguito alla nuova ordinanza firmata dal sindaco: niente più ceri, possono scatenare incendi

Stop a candele e lumini in cimitero a Treviso. Lo ha deciso il neo sindaco Giovanni Manildo firmando un’ordinanza proprio giovedì. D’ora in poi spazio solo a fiori ed eventualmente lucette elettriche. Le candele, i ceri, tutto questo sarà vietato perché rischia di causare incendi come, tra l'altro, è già accaduto più volte in passato.

Si tratta di un provvedimento preso anche in occasione della prossima commemorazione dei defunti, come racconta la stampa locale. I cimiteri interessati sono quelli di Monigo, Canizzano, Santa Bona e San Lazzaro. L’ordinanza di divieto sarà accompagnata da un attento controllo da parte dei vigili. Che qualcuno non sgarri perché prenderà la multa. Chiunque sarà trovato in possesso di un accendino e una candela che sta per accendere, rischia dai 25 ai 50 euro di multa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento