Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca Miane / Via Capovilla

Bocconi avvelenati: muore una gattina, cane in fin di vita, caccia ai responsabili

Succede a Combai frazione di Miane dove, tra agosto e l'inizio di settembre, numerosi animali hanno riportato sintomi da avvelenamento. Sulla vicenda indagano le forze dell'ordine

Lo scorso 3 settembre, verso le ore 19, durante un normale servizio di controllo i volontari del territorio per la tutela ambientale, la Protezione animali e la Protezione civile, sono stati contattati dal signor G.F intenzionato a denunciare un tentato avvelenamento ai danni del suo cane. 

Stando a quanto raccontato dal padrone dell'animale, poche ore prima, il suo Bovaro del Bernese, lasciato libero di correre nel vigneto di via Capovilla a Combai, era tornato a casa mostrando movimenti inconsueti, poco reattivi e iniziando a vomitare subito dopo. Portato immediatamente dal veterinario, l'animale risultava vittima di un sospetto avvelenamento da sostanza sconosciuta. Tenuto sotto controllo per due giorni, il Bovaro del Bernese è riuscito a salvarsi grazie alle cure del veterinario e alla prontezza del suo padrone. Il 6 settembre il proprietario dell'animale ha sporto denuncia di maltrattamento contro ignoti presso la stazione dei carabinieri di Pieve di Soligo. L'episodio però non sarebbe un caso isolato in quanto, un caso molto simile, era stato registrato anche nel mese di agosto ai danni di una gattina che era deceduta oltre ad altri episodi simili avvenuti lungo la via Trieste e fino a via Merigot di Combai. Tali episodi, classificati inizialmente dalle forze dell'ordine come casi isolati, potrebbero quindi essere tutti collegati tra loro e compiuti dalla stessa persona, ricercata ora dalle forze dell'ordine. L'invito ai residenti della zona di Combai, proprietari di animali domestici, è quello di prestare la massima attenzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocconi avvelenati: muore una gattina, cane in fin di vita, caccia ai responsabili

TrevisoToday è in caricamento