menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli studenti in attesa sulle scale del Liceo Linguistico

Gli studenti in attesa sulle scale del Liceo Linguistico

Si trovano 15° in classe al Canova: studenti si rifiutano di fare lezione

Per l'ennesima volta al freddo perchè senza riscaldamento, gli studenti della 4^C Linguistico hanno chiesto l'intervento dei tecnici provinciali

TREVISO - Si sono ritrovati a dover fare lezione con soli 15° in classe, per l'ennesima volta negli ultimi due mesi, ma martedì mattina studenti ed insegnanti della 4^C Linguistico del Liceo Canova di Treviso hanno deciso di fermarsi e non entrare in aula in segno di protesta contro l'amministrazione provinciale che, nonostante le continue lamentele, non si era mai presentata per risolvere il problema.

Parrebbe infatti che già diversi mesi gli studenti dell'istituto si trovassero in tali condizioni, ossia a dover studiare e seguire le lezioni in aule senza riscaldamento o comunque con temperature ben al di sotto dei 18° minimi previsti dallo "Statuto degli Studenti e delle Studentesse" in vigore all'interno del liceo. Martedì mattina però i gradi riscontrati in classe erano solamente 15, tanto da far decidere all'intera classe della 4^C, di concerto con gli insegnanti, di non procedere con le lezioni del mattino finchè non fosse stata risolta la problematica. Inizialmente, per scongiurare un blocco totale del corso, è stato loro proposto di essere assegnati temporaneamente in un'altra aula o in un laboratorio del seminterrato come nelle volte precedenti, ma rifiutando tale possibilità i ragazzi si sono seduti sulle scale dell'atrio interno in attesa di una soluzione.

La preside a quel punto, preso atto della decisione dei giovani, ha immediatamente contattato la Provincia, come già aveva fatto a più riprese nel passato, per richiedere un'intervento definitivo e urgente.  Solo però alle 13.30 i tecnici provinciali sono intervenuti e hanno finalmente, dopo più di 10 anni che si ripresentava lo stesso problema nelle classi del secondo piano della succursale del Canova, individuato la radice del problema e trovato una soluzione, inserendo una valvola di sfiato nei termosifoni delle classi che da tempo erano fredde. Nel frattempo i ragazzi, rassicurati sul fatto che il problema sarebbe stato quanto prima risolto, hanno deciso di continuare le lezioni nell'atrio del piano con il sostegno dei professori, ormai stanchi della situazione in classe e delle malattie che sempre più studenti stavano riscontrando a causa del malfunzionamento del riscaldamento nella loro aula. "Finalmente una vittoria degli studenti e dei nostri diritti contro la Provincia, che da anni fa finta di non sentire le nostre lamentele e continue segnalazioni" hanno dichiarato a fine giornata i responsabili locali della Rete degli Studenti Medi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento