menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

CANTOEBALLOSENZASBALLO I camper in piazza per prevenzione

Ulss 9 e Comune di Treviso insieme per il divertimento sano. Incontri negli istituti superiori e nelle piazze di Treviso per sensibilizzare

TREVISO “Cantoeballosenzasballo”. E’ questo il nome del progetto che l’Ulss 9 in collaborazione con l’amministrazione comunale di Treviso avvierà venerdì 30 gennaio per sensibilizzare i più giovani sul tema del divertimento sano. Alcuni operatori del Ser.d. e dei distretti socio-sanitari dell’Ulss, a bordo di un camper della propria azienda, utilizzeranno le piazze della città come spazi di contatto, incontro, scambio di idee e proposte. Inoltre, fino alla metà di giugno, secondo un calendario in via di definizione con i diversi istituti superiori del territorio dell’azienda sanitaria, incontreranno  i giovani studenti nel corso della ricreazione davanti agli istituti di secondo grado  per favorire la loro capacità di partecipazione e responsabilizzazione nell’ambito della comunità e per informarli sui rischi derivanti dagli abusi di sostanze. 

"Questa iniziativa si inserisce all'interno degli interventi dell'amministrazione comunale per prevenire i fenomeni legati all'uso e all'abuso delle sostanze - ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla sicurezza del Comune di Treviso Roberto Grigoletto - Crediamo sia necessario andare oltre le logiche della repressione, favorendo al contrario percorsi di ascolto e confronto, specie con i più giovani".  "I giovani, anche nei loro momenti più difficili, sono parte della città. A noi spetta il compito di essere per loro un riferimento normativo e di vita. Questo progetto nasce con l'obiettivo di avvicinarli con interventi informativi ed educativi", ha dichiarato Germano Zanusso, dell' area dipendenze patoligiche - direzione servizi sociali Ulss 9. 

"Per noi si tratta di un lavoro di contatto, ascolto e condivisione di idee già iniziato a settembre all’interno dell’home rock festival sul divertimento sano, sul senso della trasgressione e dello sballo in età giovanile e nel contesto di vita all’interno della comunità trevigiana. Vorremmo farne “la punteggiatura” di una storia di partecipazione e di cultura giovanile che si snoda nel corso dell’anno in corso", ha detto  Miriam Bordignon, educatrice professionale Ulss 9.  Il camper dell’Ulss sarà presente ogni venerdì dalle ore 16.30 fino alle 19.30 nei luoghi del centro storico più frequentati dai giovani: da Piazza della Vittoria, Lungosile Mattei (Stazione autocorriere), Piazza Borsa e zone limitrofe Zorzetto, giardini, Riviera S.Margherita e via Roma. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento