rotate-mobile
Cronaca Conegliano

Diatriba supplenze al Da Collo, insegnante chiama i carabinieri

Giovedì i militari sono dovuti intervenire all'istituto turistico, dove si assegnavano le supplenze per l'anno 2013/2014. Il professor Giovanni Doro li ha chiamati perché sospettava che il provveditorato stesse operando correttamente

Caos, giovedì mattina, all'istituto turistico Da Collo, dove si stavano assegnando le supplenze per l'anno scolastico 2013/2014. Un insegnante ha chiamato persino i carabinieri.

E' successo intorno a mezzogiorno. Secondo quanto riferisce la Tribuna di Treviso, nell'istituto si stavano "spartendo" le ore libere relative alle discipline plastiche, disegno, educazione artistica, educazione musicale, chitarra, clarinetto, flauto, percussioni, pianoforte, violino  e violoncello. Gli insegnati presenti erano decine.

Improvvisamente la telefonata ai carabinieri. A comporre il 112 è stato il professor Giovanni Doro, precario della scuola da oltre vent'anni, che ritiene che l'operato del provveditorato non sia limpido. Mancavano infatti le utilizzazioni provvisorie, la cui lista avrebbe dovuto essere pubblicata entro il 31 agosto, quindi agli insegnanti non sarebbe stata data - secondo Doro - l'opportunità di scegliere tra tutte le ore disponibili.

Arrivati sul posto, i carabinieri hanno sentito i presenti, dopodiché l'assegnazione delle ore è proseguita.

Ma il professor Doro non si fermerà qui. Non esclude infatti di presentare ricorso,

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diatriba supplenze al Da Collo, insegnante chiama i carabinieri

TrevisoToday è in caricamento