Capanno dell'oasi San Daniele devastato da fiamme, nuovo in 3 mesi

A circa tre mesi dall'incendio è stato inaugurato venerdì 21 marzo l'osservatorio naturalistico in occasione della festa degli alberi

Il nuovo capanno

SAN ZENONE DEGLI EZZELINI - A tre mesi dall’incendio che aveva distrutto l’osservatorio predisposto all’oasi naturalistica San Daniele di Liedolo di San Zenone degli Ezzelini, venerdì scorso è stata inaugurata la nuova struttura, in occasione della tradizionale Festa degli alberi promossa dall’amministrazione comunale sanzenonese.

Il primo capanno era stato costruito in autunno grazie all'aiuto di molti volontari e incendiato proprio la notte dopo che era stato completato, tanto che poche persone ne conoscevano l'esistenza.

Il giorno stesso della brutta scoperta  il gruppo Oasi ha deciso di ricostruire l'osservatorio, sostenuto dal diacono Bruno Martino, l'amministrazione e tutti coloro che amano e seguono l'evoluzione dell'oasi. Convinti del valore di questo progetto, osservatorio naturalistico e postazione fotografica, era stata avviata una raccolta fondi lo scorso 5 gennaio in occasione della serata del concerto natalizio nel Centro polivalente. E’ stato quindi creato l’evento “Apertivo in musica” il 26 gennaio in Barchessa Rubelli con l'aiuto dei giovani sanzenonesi. Significative donazioni sono state inoltre ricevute da parte di alcuni privati e di due note aziende di giardinaggio di San Zenone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ancora una volta ci siamo rimboccati le maniche - spiega Mirella Ballan del Gruppo Oasi -  e l'elenco dei volontari che ha contribuito alla realizzazione è veramente lungo, toccando anche persone di altri paesi fino a San Martino di Lupari. Ora abbiamo visto completato l'osservatorio  e speriamo che  il bene abbia più forza del male e che il signor incendiario abbia di meglio da fare  che distruggere il progetto non solo di un gruppo di persone ma di tutta la cittadinanza di questo paese ed oltre”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Una folla commossa per dare l'ultimo saluto al piccolo Tommaso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento