Cronaca Carbonera

Rissa e accoltellamento a Pezzan, identificato e denunciato anche un 19enne

Il giovane si era dileguato dopo la rissa dello scorso 22 giugno in via Grande a Carbonera, prima dell'arrivo dei carabinieri. Un 16enne era stato ferito da un fendente alla schiena che gli aveva perforato un polmone

Un 19enne di Maserada del Piave è stato denunciato dai carabinieri di Treviso: è lui il quinto giovane che aveva partecipato alla rissa, avvenuta nella tarda serata del 22 giugno scorso, in via Grande a Carbonera, durante la quale un 16enne era stato colpito da una coltellata alla schiena sferratogli con una lama da uno dei contendenti. Gli altri quattro giovani, tra cui due feriti, erano già stati identificati dai carabinieri intervenuti subito dopo l'accaduto.

La lite furibonda, degenerata in questo fatto di sangue aveva visto come protagonisti due distinti gruppi di ragazzi. Da una parte il 16enne e un suo coetaneo che vivono sempre nella zona di Breda, supportati dal 19enne che si è dileguato prima che sul luogo dell'aggressione intervenissero medico e infermieri del Suem 118 e le pattuglie dell'Arma, ben cinque quelle intervenute. Ad affrontarli un 17enne e un 18enne del posto, entrambi di Pezzan: sarebbe stato uno tra loro ad avere il coltello usato per ferire il 16enne.

I carabinieri hanno rinvenuto fra la vegetazione del canale attiguo al luogo della rissa un coltello a serramanico con tracce di sangue, della lunghezza di quasi 20 centimetri, che è stato messo sotto sequestro con una pistola tipo softair, due biciclette e un paio di smartphone. Gli oggetti trovati sul posto sono stati sequestrati e ritenuti utili al prosieguo delle indagini. I giovani sono stati tutti denunciati per rissa aggravata, lesioni gravi e porto di armi o oggetti atti a offendere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa e accoltellamento a Pezzan, identificato e denunciato anche un 19enne
TrevisoToday è in caricamento