Cronaca

Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, “promuove” Mogliano

"È facile capire che un progetto in mensa ha più possibilità di riuscire se è legato a un progetto di orto: quando i bambini sono in grado di riconoscere che cos’hanno nei loro piatti e si sentono emotivamente legati alle verdure che coltivano"

MOGLIANO VENETO Il progetto di educazione alimentare, avviato dall’Amministrazione Comunale guidata da Carola Arena, continua a riscuotere successi. Dopo l’invito, lo scorso anno, a EXPO Milano, ora è la volta di Carlo Petrini, storico fondatore e leader di Slow Food che, su una delle più prestigiose riviste di settore a livello internazionale cita Mogliano e il progetto “Pensa che Mensa”, come una delle più significative “best practice” nel nostro Paese.

Secondo Carlo Petrini, infatti, “Mogliano è una piccola comunità che ha realizzato sette orti scolastici nel proprio Comune. L’orto scolastico è il primo fondamentale passo per far osservare e far capire ai bambini da dove arrivano gli ortaggi che trovano nei loro piatti e come crescono. È facile capire che un progetto in mensa ha più possibilità di riuscire se è legato a un progetto di orto: quando i bambini sono in grado di riconoscere che cos’hanno nei loro piatti e si sentono emotivamente legati alle verdure che coltivano, sono molto più propensi a mangiare il loro pasto!

Quando la comunità di Mogliano ha deciso di andare avanti e migliorare il servizio di ristorazione collettiva (grazie al grande successo degli orti scolastici) abbiamo proposto alcune azioni che per coinvolgere genitori e insegnanti. Per gli insegnanti abbiamo preparato supporti educativi (schede con attività didattiche declinate in base all’età degli studenti) sui frutti e sulle verdure che gli studenti avrebbero trovato ogni mese nel menù della mensa. Il semplice obiettivo di quest’azione è quello di presentare gli ingredienti del menù in modo più divertente e coinvolgente e di integrare l’educazione alimentare nel programma formativo scolastico.”

“L’apprezzamento di Carlo Petrini – commenta il Sindaco di Mogliano, Carola Arena – ci spinge a continuare con determinazione lungo questa strada, certi che l’educazione alimentare, soprattutto quella rivolta ai nostri “piccoli cittadini” costituisca un percorso culturale e di salute essenziale per tutta la Comunità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, “promuove” Mogliano

TrevisoToday è in caricamento