menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unindustria lancia il "carrello della spesa": prestazioni sanitarie e assistenziali con vantaggi fiscali

E' già definito anche un primo pacchetto di prestazioni sanitarie (visite specialistiche, esami clinici, terapie) e di servizi alla persona

TREVISO —Un nuovo servizio associativo dedicato al welfare aziendale per agevolare le aziende nell’offrire ai propri collaboratori beni e prestazioni, non soggette a imposizione fiscale e contributiva. Lo ha attivato dal mese di ottobre Unindustria Treviso. Non solo una specifica attività di consulenza, per individuare le soluzioni più adeguate  per ogni singola impresa, in relazione agli obiettivi che questa si pone,  ma, per le erogazioni aziendali più comuni di beni e servizi, Unindustria Treviso ha predisposto delle soluzioni ‘pronte all’uso’  e a condizioni agevolate per le associate,  attraverso   convenzioni con alcune società e operatori, anch’essi aderenti ad Unindustria, privilegiando in tal modo l’appartenenza associativa e la presenza nel territorio.

Tra queste vi è il cosiddetto ‘carrello spesa’, acquistabile dalle aziende alle condizioni vantaggiose che Unindustria Treviso ha concordato con una società della Grande distribuzione. E’ già definito anche un primo pacchetto di prestazioni sanitarie (visite specialistiche, esami clinici, terapie) e di servizi alla persona (infermieristici, trasporto ammalati, assistenza agli anziani, alla disabilità, alle difficoltà motorie)  erogati rispettivamente da cinque strutture sanitarie e da tre operatori specializzati. Nell’ambito di tali accordi, è stata definita anche la possibilità di ottenere una riduzione delle tariffe a favore dei dipendenti delle aziende associate che si rivolgono direttamente alle strutture sanitarie e agli operatori convenzionati. Unindustria Treviso intende individuare ulteriori società/operatori con l’obiettivo di aumentare  opportunità e vantaggi sia per le imprese che per i loro collaboratori.

“Questa iniziativa concreta per la diffusione del welfare aziendale – dichiara Antonella Candiotto, Vicepresidente di Unindustria Treviso delegata alle Relazioni Industriali – è l’esito di una importante riflessione che la nostra Associazione ha compiuto negli ultimi anni e che va a tutto vantaggio delle nostre Associate e dei loro collaboratori.  Con questo impegno diretto vogliamo offrire alle imprese l’opportunità di avvalersi di una riduzione del cuneo fiscale. Queste soluzioni possono derivare da contrattazione aziendale oppure da una scelta unilaterale dell’impresa. L’iniziativa realizza compiutamente l’obiettivo strategico dell’Associazione di rendere accessibili a tutte le aziende –attraverso le proprie capacità organizzative e le proprie relazioni– opportunità, che ciascuna impresa faticherebbe a realizzare singolarmente. Sarebbe necessario infatti impegnare persone e competenze specifiche per la conoscenza della normativa, la selezione dei fornitori, la capacità di contrattare, la predisposizione di documentazione, la comunicazione ai dipendenti, con evidenti costi e oneri che invece possono essere delegati al nuovo servizio associativo”.   Al nuovo servizio welfare aziendale  è stata dedicata un’apposita sezione nel sito web di Unindustria, che consentirà ai collaboratori delle aziende aderenti all’iniziativa di avere informazioni dirette sui servizi e le modalità per accedervi. Sarà inoltre disponibile del materiale promozionale e una ‘Card’ prestampata, che ogni azienda associata può personalizzare. “Questo nuovo servizio  – dichiara Antonella Candiotto – vede  Unindustria Treviso tra le prime Associazioni imprenditoriali italiane a offrire un innovativo modello di applicazione diffusa del welfare aziendale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento