Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Casale sul Sile / Via Peschiere, 38

Rubano una saldatrice e scappano strattonando un commesso: arrestati

La rapina martedì sera, poco dopo le 17 alla Cooperativa Toniolo di via Peschiere, a Conscio di Casale sul Sile. Ai domiciliari un 34enne ed un 33enne, entrambi di Mogliano: hanno tentato di attraversare le casse con lo strumento, del valore di 200 euro, ma sono stati subito scoperti

L'interno della Cooperativa "Toniolo" (foto dalla pagina Facebook del negozio)

Hanno rubato una saldatrice elettrica, della marca "Telwin", del valore di circa 200 euro, e hanno tentato di attraversare le casse senza pagarla. Un commesso li ha scoperti ma è stato spintonato via, senza riuscire a fermare i banditi. L'episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, martedì, poco dopo le 17 all'interno del negozio "Cooperativa Conscio Toniolo" di via Peschiere a Casale sul Sile. Autori di questa rapina sono stati un marocchino di 34 anni, O.B., e un 33enne italiano, M.C., entrambi residenti a Mogliano Veneto: alcune ore dopo il colpo sono stati raggiunti presso le loro abitazioni e quindi arrestati dai carabinieri della stazione di Casale sul Sile. Attualmente si trovano ai domiciliari su disposizione del giudice del tribunale di Treviso.

A trafugare la saldatrice era stato il marocchino che aveva messo lo strumento sotto il giubbotto, oltrepassando le casse senza pagare. Il nordafricano è stato però sorpreso da un dipendente ed è quindi stato costretto ad abbandonato sul posto la refurtiva, strattonando il malcapitato per sfuggirgli. Il 34enne è salito poi a bordo di una Mercedes, guidata dal 33enne, con cui i due si sono dileguati. Grazie agli accertamenti sulla targa è stato possibile risalire alla intestataria del mezzo, la moglie del 33enne. Sia lui che il nordafricano indossavano ancora gli abiti usati per il colpo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano una saldatrice e scappano strattonando un commesso: arrestati

TrevisoToday è in caricamento