menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

È di Casale sul Sile uno dei venditori Bofrost che hanno raccolto più fondi per Telethon

Almo Ricioppo, venditore della filiale trevigiana, ha mobilitato i clienti dell'azienda di surgelati nella raccolta fondi a favore della ricerca sulle malattie genetiche rare. Sarà a Roma domenica per la consegna dell'assegno alla Fondazione Telethon

CASALE SUL SILE Per la seconda volta consecutiva ci sarà anche un collaboratore Bofrost della filiale di Casale sul Sile, Almo Ricioppo, alla maratona Telethon di domenica 18 dicembre a Roma, in diretta su Rai1, durante la quale Bofrost Italia, specialista nella vendita diretta di specialità alimentari surgelate, consegnerà un assegno di 100mila euro a Telethon per sostenere la ricerca sulle malattie rare. Almo Riccioppo, assieme ad altri due colleghi di Pordenone e Genova, è il venditore che ha raccolto più fondi, coinvolgendo moltissimi clienti nell’iniziativa. Bofrost l’ha quindi invitato a Roma per vivere in diretta la maratona televisiva.

«Ancora una volta siamo riusciti a donare una somma importante – afferma l’amministratore delegato di Bofrost Gianluca Tesolin – Il mio ringraziamento va ai nostri clienti, sempre più generosi, e ai nostri venditori e venditrici, che hanno portato questa iniziativa nelle case degli italiani, promuovendo la raccolta con grande entusiasmo». Bofrost partecipa all’iniziativa di Telethon da quattro anni, e ha raccolto in totale quasi 350mila euro. Fondi che servono a finanziare il lavoro dei ricercatori italiani impegnati nella ricerca per combattere patologie genetiche rare: al momento se ne conoscono oltre seimila e il 70% di esse colpisce nei primi cinque anni di vita, ma la loro rarità fa sì che attirino poca attenzione e per esse al momento non esiste una cura, e a volte nemmeno una diagnosi.

I contributi raccolti da Bofrost Italia derivano dalla vendita di alcuni prodotti speciali: il Calendario delle Ricette 2017, i Babbi Natale e la Confiserie-Pupazzi di Neve di cioccolato, proposti a novembre e dicembre dai collaboratori e dalle collaboratrici Bofrost. I venditori che hanno raccolto più fondi, oltre a Almo Ricioppo della filiale di Casale sul Sile, sono Manola Bertoia del call center di San Vito al Tagliamento (PN) e Alfredo Lo Cignodella filiale di Genova. Tutti e tre parteciperanno alla maratona Telethon alla Rai di Roma, dove avverrà la consegna dell’assegno. «I nostri collaboratori e collaboratrici in tutta Italia, assieme ai loro clienti, sono protagonisti di tanti gesti che singolarmente sono piccoli – ribadisce Tesolin – Ma tutti insieme, da anni, riescono a rappresentare un contributo importante per Fondazione Telethon, per la ricerca e per il miglioramento della vita di tante persone».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Raid nella notte, negozio islamico dato alla fiamme

  • Cronaca

    Accesso abusivo alle banche dati, finanziere arrestato

  • Attualità

    Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento