Cronaca

Il Caseificio Tomasoni corre al fianco delle donne alla “Treviso in rosa”

L’azienda trevigiana sostiene la corsa ludico-motoria tutta al femminile, che il 21 maggio colorerà il centro storico di Treviso per promuovere la LILT, la Lega italiana per la lotta contro i tumori.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Caseificio Tomasoni si veste di rosa per sostenere tutte le donne. È iniziato il conto alla rovescia per "Treviso in Rosa", l'evento che domenica 21 maggio colorerà il cuore della città di Treviso con sorrisi, allegria e voglia di stare insieme. Una corsa ludico-motoria tutta al femminile che si sviluppa su due percorsi, di 5 e 9 chilometri, toccando gli angoli più suggestivi del centro storico, per sostenere la LILT, la Lega italiana per la lotta contro i tumori. La festa, organizzata da ASD TREVISATLETICA e ASD CORRITREVISO e dedicata a tutte le donne, ogni anno sorprende con nuovi record di partecipazione, dimostrando come l'attenzione ad uno stile di vita sano ed equilibrato sia una tematica molto seguita. Perseguendo la stessa filosofia, Caseificio Tomasoni sostiene la cultura sportiva e si fa promotore di una corretta alimentazione.

La manifestazione atletica sarà infatti l'occasione per conoscere la nuova linea Bio Tomasoni, prodotta solo con latte biologico proveniente dai migliori allevamenti veneti. Una gamma realizzata senza l'impiego di sostanze chimiche di sintesi e di organismi geneticamente modificati, le cui referenze sono certificate da ICEA (Istituto Certificazione Etica e Ambientale), che garantisce anche l'affidabilità dell'intera filiera. Dal 1955 il caseificio trevigiano produce formaggi freschi di qualità, facendo dell'innovazione di prodotto la propria filosofia aziendale. Dalla stalla alla tavola, il segreto dei formaggi Tomasoni risiede proprio nella filiera corta e controllata, nel pieno rispetto della tradizione casearia veneta. Per questo, oggi come 60 anni fa, moltissime operazioni all'interno del caseificio vengono effettuate a mano: dal controllo della rottura della cagliata, al posizionamento delle forme, fino all'incarto degli stracchini, confezionati uno ad uno. L'azienda pone particolare attenzione nel recepire e soddisfare le richieste del consumatore moderno, restando però saldamente ancorata alla qualità delle materie prime utilizzate. www.caseificiotomasoni.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Caseificio Tomasoni corre al fianco delle donne alla “Treviso in rosa”

TrevisoToday è in caricamento