Azienda razziata, ladri in fuga dai carabinieri si schiantano contro un camion

Un commando composto da quattro malviventi ha assaltato lo stabilimento della "Fantic" di Casier: caricate a bordo di un furgone refurtiva per 70mila euro. I malviventi, sorpresi dai militari, scappano in auto e dopo l'incidente si sono dileguati a piedi

L'auto distrutta

Grazie all'intervento dei carabinieri è miseramente fallito, nella serata di giovedì, un maxi-furto alla "Fantic Motors" di via Tarantelli a Casier. A tradire un commando, composto da quattro ladri, è stato l'allarme che è immediatamente scattao alle 20.40 circa. Le "gazzelle" dei militari, giunte sul posto, hanno intercettato l'auto dei malviventi, una Renault Megane ruvata a Sacile lo scorso 19 ottobre, mentre stava cercando di dileguarsi.

Ne è scaturito un inseguimento al fulmicotone che si è concluso in via della pace a Casier. La vettura dei ladri si è schiantata, andando semidistrutta, contro un camion posteggiato a bordo strada. Due dei banditi a bordo, rimasti illesi, sono scesi e fuggiti a piedi, dileguandosi attraverso i campi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un'altra pattuglia dei militari ha nel frattempo raggiunto la "Fantic", trovando il portone d'ingresso scassinato, vari attrezzi da scasso lasciati a terra ed un furgone rubato Fiat Ducato (trafugato a Thiene il 21 ottobre). A bordo erano già state caricate 14 ebike, per valore totale di circa 70mila euro. La merce è già stata restituita al proprietario che ha ringraziato i carabinieri per l'intervento. Altri due malviventi che avrebbero dovuto, nei loro piani, salire a bordo del furgone, si sono dileguati a piedi a loro volta. Sull'episodio indagano ora i carabinieri di Treviso che hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza: nei video sono immortalati i quattro malviventi, tutti con il volto travisato. L'intervento così rapido delle pattuglie dell'Arma è stato reso possibile grazie a intensificazione dei controlli disposti dal comando provinciale dell'Arma, su ordine del colonnello Gianfilippo Magro, in seguito al vertice sulla sicurezza svolto in Prefettura mercoledì scorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

WhatsApp Image 2019-11-22 at 11.40.24-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento