Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Caso prosecco Docg, Montedoro invita i produttori a un incontro pubblico

La presidente: «L'associazione ha un consiglio direttivo e un'assemblea che è sovrana dove vengono presentati a preventivo programmi e strategie»

Il gruppo di circa 200 di produttori vitivinicoli del Prosecco superiore Conegliano-Valdobbiadene Docg, che nei giorni scorsi ha espresso con una nota perplessità sul modo di raccordare il territorio e le sue attività economiche con l'appartenenza all'associazione per il Patrimonio Unesco delle Colline della Docg, è stato formalmente invitato dalla presidente, Marina Montedoro, a un dialogo pubblico.

Montedoro, a nome dell'associazione, invita ad un incontro ogni portatore di interesse che desideri intervenire, per parlare apertamente delle tematiche sollevate con l'intento di trovare una soluzione utile per l'intero territorio, e ritrovare l'armonia necessaria per continuare a lavorare con l'obiettivo di tutelare un patrimonio unico nel suo genere.

Rispondendo ai rilievi mossi nei suoi confronti per una presunta «mancanza di condivisione dei programmi e delle strategie», Montedoro sottolinea come nell'associazione ci siano «un consiglio direttivo e un'assemblea che è sovrana dove vengono presentati a preventivo programmi e strategie e a consuntivo i risultati raggiunti che vengono condivisi e deliberati, fino ad oggi all’unanimità». Nessuno dei firmatari della nota, conclude Montedoro, «ci risulta abbia mai colto l’opportunità di farsi socio, più volte proposta dalla scrivente, per poter così esprimere liberamente ogni critica e suggerimento nelle sedi opportune».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso prosecco Docg, Montedoro invita i produttori a un incontro pubblico
TrevisoToday è in caricamento