Pestano e rapinano due passanti, tre giovani arrestati dai carabinieri

Grave episodio di violenza nella notte di Halloween e a Castelfranco Veneto. A finire in carcere un 19enne, conosciuto alla giustizia e due 18enni, uno dei quali già con pregiudizi penali

L'indagine è stata condotta dai carabinieri di Castelfranco

Rapina aggravata, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Sono questi i reati di cui dovranno rispondere tre giovani di Castelfranco Veneto, arrestati nella nottata tra sabato e domenica dai carabinieri di Vedelago e del nucleo operativo e radiomobile di Castelfranco. In carcere un 19enne, conosciuto alla giustizia e due 18enni, uno dei quali già con precedenti penali. I componenti di questa banda, in base a quando ricostruito dai militari, si sono resi protagonisti di un'aggressione violenta, a due ragazzi poco più grandi di loro.

L'aggressione, la rapina, le botte

L'episodio è avvenuto in Borgo Treviso, dopo che le ore 1.30. Nel mirino due operai castellani, ai quali i malviventi avevano asportato un giubbotto e uno zaino contenente effetti personali. Il terzetto di era avvicinato alle due vittime mentre stavano tranquillamente conversando tra di loro e, minacciandoli con una bottiglia in vetro, gli avevano intimato di consegnare il denaro che avevano in tasca. Al rifiuto dei due 20enni è scattata la violenza: i tre hanno iniziato a percuoterli con calci e pugni, per rubare loro il giubbotto e lo zaino che avevano al seguito.

L'intervento dei carabinieri e l'arresto

Una persona che aveva assistito alla scena, ha lanciato l'allarme ai carabinieri, che tra l'altro avevano intensificato i servizi di prevenzione proprio in vista del fine settimana, in occasione della notte di halloween. Giunti sul posto, i militari sono riusciti a neutralizzare due degli aggressori, i quali, durante le fasi dell'arresto, hanno opposto resistenza colpendo con violenti calci due militari della stazione di Vedelago, che hanno riportato contusioni varie. Qualche ora dopo, in centro a Castelfranco Veneto, i militari dell'Arma sono riusciti a rintracciare e arrestare anche il terzo rapinatore, che si era dato alla fuga. I due operai nel frattempo sono stati sottoposti ad una visita presso il pronto soccorso, dell'ospedale di Castelfranco a seguito delle varie contusioni subite, guidicate rispettivamente guaribili in 10 e 8 giorni. Gli arrestati, condotti preliminarmente presso la caserma dei carabinieri di Vedelago, sono stati poi accompagnati presso il carcere di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento