menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il "G Club" di Castelfranco

Il "G Club" di Castelfranco

Pestaggio allo "G Club", in tre finiscono a giudizio

Nel 2016 quattro ragazzi bassanesi sono stati violentemente aggrediti mentre cercavano di difendere alcune ragazze vittime di pesanti apprezzamenti dei un cliente. Una dei giovani ha avuto una prognosi di 25 giorni

Presi per il collo, malmenati e sbattuti a terra solo perché volevano difendere le ragazze che erano con loro, vittime di pesanti apprezzamenti da parte di un cliente. Una delle vittime peraltro sarebbe stata vittima di un violento pestaggio che gli ha procurato anche la frattura del setto nasale e uno svenimento, prima di venire trascinato per 20 metri nel piazzale del parcheggio e pesantemente insultato e minacciato dal responsabile dei "buttafuori" protagonisti dell'aggressione. La prognosi parla di 25 giorni.

Era il 12 dicembre del 2016 quando quattro bassanesi sono stati pestati da 3 buttafuori in servizio al "G club" in via dei Carpani a Castelfranco, tensostruttura collegata all'albergo ristorante "Da Fior". Ad alzare le mani sono stati Michele Galdiolo, 41 anni di Villafranca, Nello Serpico, 45 anni di Selavazzano e Fabio Gambarotto, 44 anni di Padova, tutti accusati di lesioni aggravate e minaccia. Erano  dipendenti dell’agenzia “Hacker investigazione” di Selvazzano, messa sotto contratto dalla proprietà del locale, che aveva però assunto due di loro in nero, per cui sono scattate anche sanzioni amministrative per quasi 5.000 euro. Il titolare della "Hacker" è stato inoltre indagato per favoreggiamento visto che ha fornito nominativi falsi sui buttafuori agli investigatori.  

In ospedale erano finiti un ragazzo allora 23enne di Rosà, che secondo le indagini della Procura era stato preso per il collo e si era visto il naso rotto. All'origine del diverbio pare esserci stato un apprezzamento su una delle ragazze. I quattro, che stavano lasciando il locale, sono quindi tornati sui loro passi ed è a quel punto che i "buttafuori" hanno fatto scattare la violenza. Al pronto soccorso sono finite anche due ragazze: una di loro è stata presa per il collo e sbattuta a terra. Il processo, che oggi ha visto salire sul banco dei testimoni uno degli aggrediti e un testimone,  è stato aggiornato al 11 marzo del 2022.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento