Rolex, whiskey e vini pregiati acquistati con assegni falsi, tre denunciati

Denunciati per truffa e ricettazione dai carabinieri di Castelfranco tre uomini originari di Napoli di 30, 27 e 35 anni. Raggirati un giovane di Asolo, una 52enne di Castelfranco ed un 50enne di Zevio (Verona)

Rispondevano ad inserzioni pubblicate sul web (su siti di compravendita come Subito.it o altri) in cui venivano venduti oggetti di pregio come orologi, vini o whiskey e andavano poi a ritirare la merce, utilizzando un'auto noleggiata e consegnando assegni completamente falsi ai venditori. Questa la particolare tecnica utilizzata da una banda di truffatori-trasfertisti, tutti originari del napoletano, che sono stati denunciati dai carabinieri del nucleo radiomobile di Castelfranco Veneto per trufffa in concorso. Si tratta di tre uomini di 30, 27 e 35 anni, tutti pregiudicati per reati simili. I militari, in servizio in borghese, hanno fermato la banda a bordo di una Fiat 500 L: a bordo del veicolo è stato trovato materiale per un valore di circa 40mila euro che risultava frutto di altrettante truffe. Gli investigatori sono riusciti velocemente a ricostruire la provenienza degli oggetti: si tratta di un Rolex, del valore di 6500 euro, venduto da un 22enne di Asolo, varie bottiglie di vino di whiskey e bottiglie di vino di pregio, per un valore di 14mila euro, e infine un altro Rolex (del valore sempre di 6.500 euro) che era stato ottenuto da un 51enne di Zevio (Verona).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'ora di educazione fisica, muore studente 14enne

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Morto a scuola a 14 anni: la madre ricoverata in ospedale per un malore

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

  • Gita a Venezia con la scuola, mezza classe non scende dal treno di ritorno

Torna su
TrevisoToday è in caricamento