rotate-mobile
Cronaca Castelfranco Veneto

Condannato per stupro, incita alla "vendetta" sui social: scatta una nuova denuncia

Filippo Roncato, il 27enne di Loreggia condannato in via definitiva per stupro ai danni di una quindicenne, avvenuto la sera del 21 agosto del 2017, sarà nuovamente denunciato dai legali della stessa vittima per un post e poi sempre via Instagram ha minacciato e attaccato Padovaoggi.it

Filippo Roncato è il 27enne di Loreggia che è stato condannato in via definitiva per stupro ai danni di una giovanissima avvenuto la sera del 21 agosto del 2015, all'interno della nota discoteca "Baita al Lago" di Castelfranco Veneto. L'avvocato Cristina Bissato ha ricevuto il mandato dalla vittima, una giovane di 24 anni del suo stesso paese, di rivolgersi all'autorità giudiziaria competente rispetto al messaggio pubblicato sulla sua pagina Instagram poco dopo che la Cassazione aveva respinto il ricorso presentato dagli avvocati Fabio Pavone e Manuela Turcato. Si appellavano contro le sentenze di primo e secondo grado, pronunciate dai tribunali di Treviso e Venezia e dove Roncato è stato condannato a sei anni. Ricorso che è stato appunto respinto. Il post si apriva con questa frase: «Chi mi ama mi vendichi». Lo ha rimosso dopo qualche ore ma in tanti lo avevano già visualizzato e commentato. 

Il post che richiama alla vendetta pubblicato da Roncato

Il post che richiama alla vendetta pubblicato da RoncatoSui social inoltre, e i legali della giovane vittima stanno valutando anche in questo senso, molti lo avevano ripreso rincarando anche la dose, con minacce esplicite rivolte alla ragazza. I legali stanno valutando se fare una seconda azione anche contro le persone che hanno veicolato il post di Roncato. Lo stesso 28enne ha poi preso di mira chi ha scritto sulla vicenda, in particolare prendendosela proprio con PadovaOggi e minacciando di adire per via legale dopo la pubblicazione di un articolo. Poche ore prima un amico di Roncato ci aveva contattato offrendo del denaro per raccontare una versione diversa, ma una volta spiegatogli che oltre la Cassazione non ci possono essere altre verità, ha appunto minacciato l'azione legale. A questo sono seguiti, da parte di utenti molto probabilmente vicini al condannato, messaggi minacciosi e offensivi nei confronti di chi aveva scritto il pezzo che la redazione ha scelto momentaneamente di oscurare per evitare speculazioni. E' pero lo stesso Roncato a postare dei passaggi dell'articolo, sempre nelle sue "stories" di IG. Roncato fa cenno a delle sue dichiarazioni che avremmo riportato nel pezzo in questione, cosa che non corrisponde al vero. Aveva invece parlato con noi il suo legale, l'avvocato Fabio Pavone. L'unico virgolettato presente è il suo. 

L'attacco di Roncato a Padovaoggi

Post Roncato-2Tra i precendenti del 28enne c'è anche un'altra condanna, sono già stati espressi due gradi di giudizio e si è in attesa di quello definitvo, per una violenza come quella avvenuta a Castelfranco. Nel luglio 2017 avrebbe cercato di violentare un'amica, all'epoca 16enne, una ragazza dell'alta padovana. Roncato minaccia PadovaOggi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato per stupro, incita alla "vendetta" sui social: scatta una nuova denuncia

TrevisoToday è in caricamento