Botte e minacce per estorcere denaro al vicino, 25enne arrestato

Un 50enne di Castelfranco, per sei mesi in balia di un nomade, è stato costretto a consegnargli circa 25mila euro, in più tranche. Il gip fa scattare un'ordinanza di custodia cautelare in carcere

Il denaro

Da febbraio ad agosto è stato letteralmente perseguitato con botte e pesanti minacce di morte dal vicino di casa, un nomade che è riuscito a spillargli in tutto una somma di circa 25mila euro, buona parte dei suoi risparmi. Un vero e proprio incubo quello vissuto da un operaio 50enne, residente a Castelfranco Veneto, completamente in balia di un 25enne, D.S.. La vittima si è rivolto ai carabinieri di Castelfranco Veneto che hanno subito dato il via ad un'indagine che nei giorni scorsi è sfociata in un provvedimento da parte del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Treviso. Il 25enne è stato arrestato su ordinanza di custodia cautelare e si trova attualmente rinchiuso nel carcere trevigiano di Santa Bona. Il giovane deve rispondere di vari reati commessi nei confronti dell'operaio: si va dall'estorsione alle minacce. Il 50enne era stato più volte avvicinato, malmenato con calci e pugni, e perfino minacciato di morte con una pistola finta dal 25enne che spesso lo seguiva nei luoghi che frequentava, pedinandolo e sottoponendolo a veri e propri appostamenti. Una forma di persecuzione che il nomade aveva messo in atto per ottenere dal 50enne piccole somme di denaro che questi consegnava per evitare i pestaggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

Torna su
TrevisoToday è in caricamento