menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un medico

Un medico

Ginecologo accusato da una 20enne di attenzioni morbose durante la visita

La difesa dell'avvocato Luigi Fadalti: «Si è trattato di una normale visita che la paziente ha evidentemente travisato per qualche cosa di cui il mio cliente non aveva ovviamente la minima intenzione. Dimostreremo l'innocenza»

Secondo l'accusa la testimonianza della presunta vittima ha fornito importanti elementi accusatori, per la difesa c'è la conferma che si sarebbe trattato di una normale visita male interpretata dalla giovane. E' quanto emerge dall'incidente probatorio  svoltosi nei giorni scorsi e in cui una 20enne della castellana ha confermato le accuse al ginecologo che, durante una visita, l'avrebbe molestata toccandola in maniera morbosa. Il medico è ora indagato dalla Procura di Treviso per il reato di violenza sessuale.

Nella denuncia, che risale allo scorso novembre, la donna ha raccontato della visita da incubo a cui l'avrebbe sottoposta uno specialista a cui si era rivolta dopo aver effettuato una interruzione di gravidanza. Secondo quanto riferito dalla 20enne, che si era confidata con dei conoscenti che poi l'hanno convinta a presentare querela, il medico l'avrebbe toccata e palpeggiata facendola imbarazzare oltre che, una volta resasi conto di quello che le stava accadendo, spaventare. «Si è trattato di una normale visita - è invece la tesi del legale del medico, l'avvocato Luigi Fadalti - una esame corretto e approfondito considerata anche la situazione, che la paziente ha evidentemente travisato per qualche cosa di cui il mio cliente non aveva ovviamente la minima intenzione. Dimostreremo l'innocenza».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

  • Incidenti stradali

    Finisce fuori strada con l'auto, ferito un 29enne

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento