menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Castelfranco Jazz Festival: da lunedì 11 luglio inizia la seconda edizione

Si parte con Piera Acone e il French Books Song lunedì 11 e Amir Elsaffar martedì 12 all’Arena il Maniscalco. Tutti gli eventi saranno a ingresso gratuito. Ultima serata il 17 luglio

CASTELFRANCO VENETO Sarà la voce di Piera Acone, con un raffinato programma dedicato alla chanson francese, ad inaugurare il Castelfranco Jazz Festival lunedì 11 luglio nel cortile di villa Barbarella alle 21,30. Il concerto apre una settimana di eventi, masterclass, seminari, che vedranno la città diventare uno dei crocevia più sperimentali del jazz italiano.


Il Festival organizzato da Osteria Maniscalco e Conservatorio Agostino Steffani vede la direzione artistica di Gianluca Carollo e sarà diffuso su tutto il territorio del centro storico. Set d’eccezione dei concerti saranno le mura, che si accendono di luci e musica nelle notti d’estate. Protagonista del festival il ricordo di Miles Davis di cui ricorrono i novant’anni dalla nascita e i 25 dall’ultimo concerto italiano, proprio nella città del Giorgione. A Miles è dedicata la mostra  "A Kind of Blue", un omaggio pittorico al jazz di Mariella Scandola visitabile al Maniscalco e al Mandrillo. Martedì 12 luglio all’Arena del Maniscalco (ore 22) è invece di scena Amir Elsaffar, ospite degli Hyper+ (Nicola Fazzini, alto e soprano sax e flauto; Alessandro Fedrigo basso, Luca Colussi, batteria). Ospite di HYPER+ è uno tra i musicisti che meglio rappresentano la nuova scena newyorkese odierna, Amir Elsaffar, trombettista di origine irachena che vanta collaborazioni degne di nota con Vijay Iyer, Rudresh Mahanthappa, Don Byron, Cecil Taylor, Marc Ribot e molti altri. Il suo approccio inedito al jazz ma anche l’interesse dimostrato nei confronti delle direzioni del disegno proposto da nusica.org, fanno di questo eccellente strumentista il compagno ideale per questo progetto. L’intento è infatti quello di raccogliere e moltiplicare le varietà di un linguaggio musicale già rinnovato e contemporaneo, andando ad arricchire talvolta a completare il vocabolario oltrejazzistico di partenza. A precedere la serata, alle 19,30 al Mandrillo, jazz session con Enrico Crosato chitarra, Gabriele Tormen contrabbasso, Fabrizio Tamburlin batteria. Un inizio da sogno insomma per una delle rassegne musicali più importanti del nostro territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento