rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Cronaca Castelfranco Veneto

Scontro mortale fra una macchina e una moto, donna 36enne finisce a processo

N.M., una cittadina straniera, si è presentata oggi, 11 maggio, davanti al giudice per rispondere dell'omicidio stradale di Antonio Macrì, avvenuto a Castelfranco il 24 marzo del 2019

Era una domenica di sole quando Antonio Macrì, un 42enne residente a Castelfranco Veneto, stava attraversando via Castellana, nei pressi del cavalcavia del bowling, tra i comuni di Vedelago e Castelfranco, a bordo della sua moto Ducati. Ad un certo punto una Bmw Serie 1, guidata da N.M, una donna di origine straniera di 36 anni, avrebbe girato all'improvviso senza accorgersi che dietro, sulla stessa carreggiata, stava procedendo il centauro che, a seguito delle brusca frentata, è stato sbalzato dalla moto. Un volo terribile che, a causa dei numerosi traumi, gli è costato la vita. Oggi, 11 maggio, è iniziato il processo alla donna, accusata di omicidio stradale. L'udienza è stata subito rinviata al settembre del 2023.

Il terribile incidente era avvenuto poco prima delle 13 del 24 marzo 2019, all’altezza di via Cal del Bosco. Il centauro stava procedendo in direzione Istrana-Castelfranco. Davanti a lui, sulla stessa corsia, c’era l’auto. Da alcune testimonianze raccolte, sembra che la trentaseienne a bordo della Bmw avesse messo la freccia per svoltare a destra, in via Cal del Bosco. Il motociclista, che secondo gli agenti della Polizia stradale viaggiava probabilmente ad una velocità elevata, non ha fatto in tempo a frenare. Macrì è andato a sbattere violentemente contro la Bmw, completamente distrutta nella parte posteriore.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro mortale fra una macchina e una moto, donna 36enne finisce a processo

TrevisoToday è in caricamento