Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Castelfranco Veneto

Aggredì e derubò uno studente, resta per ora in carcere il 21enne arrestato

Il ragazzo, di origine marocchina, è comparso davanti al gip di Treviso per la convalida dell'arresto in cui si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il giudice si è dato fino al 24 febbraio per decidere sulla richiesta di domiciliari

L'aggressione di una babygang

Non ha parlato M.I., il marocchino 21enne di Bassano del Grappa arrestato il 17 febbraio scorso in relazione alla rapina di cui è stato vittima uno studente di 18 anni. Il giovane è comparso oggi, venerdì 19 febbraio,  davanti al gip avvalendosi della facoltà di non rispondere. Il giudice  ha convalidato l'arresto ma si è riservato fino al 24 febbraio sulla richiesta della difesa, rappresentata dall'avvocato Martina Pincirolli, di mettere il ragazzo, attualmente in carcere, agli arresti domiciliari. 

M.I. in compagnia di un 16enne di Possagno, avrebbe brutalmente aggredito il 18enne mentre si trovava nella zona della stazione ferroviaria di Castelfranco Veneto. Il malcapitato, residente nell'asolano, ha riportato lesioni al volto, con una prognosi di 4 giorni; gli sarebbe stata anche  rubata una catenina in oro del valore di circa 200 euro, recuperata.

Ma la vicenda sarebbe più intricata. Il giovane, riferisce l'avvocato difensore, sarebbe intervenuto in difesa di un amico, coinvolto in una rissa. Il 18enne asolano sarebbe sceso in campo a protezione di una ragazza che avrebbe avuto da dire con il conoscente del 21enne marocchino. Da qui si sarebbe scatenato il parapiglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredì e derubò uno studente, resta per ora in carcere il 21enne arrestato

TrevisoToday è in caricamento