rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca Castelfranco Veneto / Via Ospedale

Rapinano un 15enne, quattro giovani arrestati: tre sono minorenni

Brutale aggressione nella serata di lunedì a Castelfranco Veneto, in via dell'Ospedale. Il giovanissimo, minacciato con una bottiglia, è stato derubato di bici e denaro. Indagine-lampo dei carabinieri

Hanno accerchiato e rapinato, minacciandolo con una bottiglia, uno studente di 15 anni che si è visto portar via la bici e il denaro che aveva in tasca da una vera e propria baby gang, composta da quattro giovani. I malviventi, tre minorenni ed un 18enne, sono stati identificati e arrestati poco dopo dai carabinieri: sono tutti incensurati, residenti nell'area della Castellana. Ora gli autori dell'episodio sono a disposizione della Procura per i minori di Venezia e della Procura di Treviso: devono rispondere del reato di rapina aggravata in concorso.

L'episodio è avvenuto lunedì sera, 25 maggio. I militari, con tre equipaggi, hanno bloccato la baby gang in Borgo Pieve, dopo un'indagine-lampo e ricerche frenetiche, seguite alla denuncia presentata dalla vittima e dal padre di questi.

L'aggressione era avvenuta in via Ospedale: i quattro rapinatori avevano aggredito, minacciandolo con una bottiglia di vetro, uno studente 15enne di Castelfranco Veneto, prendendogli la bicicletta e del denaro contante. Il quartetto si era poi dileguato, mentre la vittima, che non aveva riportato lesioni, con l'aiuto del padre, ha contattato immediatamente i carabinieri, fornendo la descrizioni degli aggressori, i quali sono stati bloccati mentre tentavano di dileguarsi verso la vicina stazione ferroviaria. Tutta la refurtiva è stata recuperata dai militari e restituita allo studente. Accompagnati presso la locale Compagnia dei Carabinieri, il maggiorenne è stato collocato in regime di arresti domiciliari, mentre i tre minorenni alla permanenza in casa, tutti presso le rispettive abitazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinano un 15enne, quattro giovani arrestati: tre sono minorenni

TrevisoToday è in caricamento