rotate-mobile
Cronaca Castelfranco Veneto

Torna a casa da sola da scuola, le insegnanti chiamano i carabinieri

Il caso a Castelfranco Veneto: ragazzina di 13 anni vive a poche decine di metri dall'istituto che ha emesso una circolare

CASTELFRANCO VENETO Per raggiungere casa sua, distante neppure cento metri, avrebbe voluto come sempre avviarsi a piedi. Ma è stata fermata dalle insegnanti che hanno perfino chiamato i carabinieri per trattenerla e costringere il padre ad intervenire: in base ad una circolare dell'istituto infatti deve essere tassativamente un genitore ad accompagnare i propri figli minorenni a casa. Protagonista di questa vicenda surreale, avvenuta mercoledì a Castelfranco, è stata suo malgrado una studentessa di tredici anni e mezzo. Il padre della ragazzina, molto contrariato, è stato costretto ad andare a prendere la figlioletta, tra l'imbarazzo generale. A riportare la surreale vicenda è il Gazzettino di Treviso in edicola oggi. A provocare il caso è stata la circolare, emessa dal dirigente scolastico, in base alla quale i minori di 14 anni devono essere accompagnati nel tragitto casa-scuola da uno dei genitori. Una norma rigorosa ed evidentemente poco elastica, non soggetta al buon senso da parte delle insegnanti. Il dirigente scolastico ha gettato acqua sul fuoco chiedendo ai genitori di avere pazienza: si attende una legge che sollevi la scuola da eventuali responsabilità previste dal codice civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a casa da sola da scuola, le insegnanti chiamano i carabinieri

TrevisoToday è in caricamento