menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriaco al volante causa un incidente e picchia un carabiniere

Arrestato un 28enne di Possagno nell'ambito di un servizio di controllo. Denunciato anche un operaio di San Zenone per ricettazione

CASTELFRANCO VENETO — Dopo aver causato la fuoriuscita di strada di un veicolo, nel tentativo di evitare l’alcol test ha aggredito un carabiniere graffiandolo al volto e procurandogli alcune lesioni. È finito in manette R.M., 28enne di Possagno, nullafacente, responsabile di resistenza, minaccia, lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale. I militari del nucleo operativo operativo e radiomobile di Castelfranco Veneto lo hanno arrestato nell’ambito di un servizio coordinato svolto nell’intero territorio, in particolare per la prevenzione contro i reati predatori. L’episodio è avvenuto a Resana. Il 28enne, completamente ubriaco al volante, ha mandato fuori strada un altro veicolo, condotto da un 60enne di Campo San Martino (Padova). Invitato a sottoporsi all’alcol test, R.M. ha aggredito improvvisamente un militare. Dopo l’arresto, è stata la volta della direttissima. Il giudice ha disposto l’immediata liberazione con obbligo di presentazione alla P.G.

Nei guai anche un operaio romeno di 35 anni residente a San Zenone degli Ezzelini denunciato dai carabinieri di Riese Pio X per ricettazione. Lo straniero è stato trovato in possesso di due accumulatori Midac Celeris 100AH, poi sequestrati, risultati rubati il primo dicembre scorso presso il cantiere “Pedemontana veneta” su una ruspa “New Holland” di proprietà di una ditta di Pozzuoli (Napoli).

Nell’ambito del servizio di controllo i carabinieri della stazione di Istrana hanno denunciato per resistenza e guida in stato di ebbrezza un 36enne di Morgano pizzicato alla guida della sue Passat. L’uomo, alla vista del posto di blocco, si è dato la fuga. Dopo un breve inseguimento è stato sottoposto all’alcol test e l’esito è stato positivo. Aveva un tasso alcolemico di 1,89 g/l. Per lui è scattato il ritiro immediato della patente e il sequestro del veicolo ai fini della confisca. Nello stesso momento i carabinieri della stazione di Vedelago hanno recuperato in via Fornace una Opel Astra asportata la notte del 25 novembre a Piombino Dese (Padova). Nel servizio di controllo del territorio sono stati impegnati 18 militari con nove mezzi. 75 le persone identificate e 61 i veicoli controllati. Otto le persone sottoposte ad obblighi controllate. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento