rotate-mobile
Cronaca Castelfranco Veneto

Colpi a raffica: "topi d'appartamento" arrestati dai carabinieri

Sono stati fermati domenica a Castelfranco Veneto su segnalazione dei genitori di uno dei derubati. Trovata refurtiva di un altro furto avvenuto qualche giorno fa

Ieri, domenica 27 novembre, alle ore 12 circa, a Castelfranco Veneto, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato di furto in abitazione in concorso, nei confronti di due giovani di 20 e 25 anni, bloccati dopo essere penetrati, da una porta secondaria aperta, all'interno di un'abitazione del centro, da dove hanno asportato un tablet, un personal computer, la somma di 100 euro in contanti, 2 carte bancomat e documenti vari, di proprietà di uno studente 21enne, che risiede con il nucleo famigliare.

Nella circostanza, i due si sono introdotti nell'appartamento, rovistando in vari locali, prima di venire scoperti dal proprietario di casa che, accortosi dell'ammanco degli oggetti rubati al figlio, ha chiamato immediatamente i carabinieri, i quali, giunti tempestivamente sul posto, hanno fermato i due uomini, prima che riuscissero a far perdere le loro tracce.

La successiva perquisizione a carico dei due indagati ha consentito di rinvenire tutta la refurtiva, che veniva subito restituita all'avente diritto. Inoltre, all’interno del domicilio di uno dei 2 arrestati (a cui viene contestato anche il delitto di ricettazione), è stata trovata una bicicletta del valore di 5.000 euro circa, provento di un precedente furto commesso il 24 novembre scorso, in un'abitazione del centro, oltre ad altro materiale di ritenuta provenienza delittuosa, su cui sono in corso accertamenti finalizzati a verificarne la provenienza.

Accompagnati presso la caserma della Compagnia di Castelfranco Veneto, entrambi i "topi d'appartamento" sono stati dapprima trattenuti presso le camere di sicurezza, quindi collocati in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I due arresti si inseriscono nella costante attività di controllo del territorio svolta dai militari dell'Arma castellana, in questo periodo soprattutto indirizzata al contrasto ai furti in abitazioni, che, già la sera del 23 novembre scorso, ha portato i carabinieri di Castelfranco Veneto a bloccare un cittadino moldavo mentre, dopo aver forzato una finestra, stava tentando di entrare nell'abitazione di un'anziana pensionata del luogo. Anche in quell'occasione, come in quella di domenica, fondamentale è stata la collaborazione dei cittadini, che hanno permesso ai carabinieri di assicurare alla giustizia gli autori di furti in appartamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpi a raffica: "topi d'appartamento" arrestati dai carabinieri

TrevisoToday è in caricamento