rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca Castello di Godego

Accusato di cinque tentate violenze, 28enne a processo

Federico Tieppo, residente a Riese Pio X, dovrà rispondere a febbraio (con rito immediato) delle aggressioni ai danni di donne lungo il Sentiero Degli Ezzellini, a Castello di Godego. Il suo legale, l'avvocato Alessandra Nava, chiederà il giudizio abbreviato condizionato ad una perizia psichiatrica

Ci sarà a febbraio la prima udienza del processo (conil rito immediato) a Federico Tieppo, il 28enne di Riese Pio X, accusato di tentata violenza sessuale e lesioni ai danni di almeno 5 donne,  che avrebbe tentato di violentare e anche picchiato sul sentiero degli Ezzelini, a Castello di Godego. Una delle vittime era anche finita in ospedale in gravi condizioni per diverse fratture e le botte subite.

I fatti erano avvenuti nel corso della scorsa estate. Domenica 31 luglio, lungo il sentiero, una donna, mentre stava passeggiando sulla pista ciclopedonale, era stata avvicinata da uno sconosciuto in sella ad una bicicletta che l’ha importunata proponendole un incontro a sfondo sessuale. Vista la reazione sdegnata della donna, l’uomo si è scagliato contro la malcapitata, sferrandole violenti calci e pugni in varie parti del corpo, che l’hanno fatta cadere per terra. Malgrado fosse dolorante, la vittima è riuscita comunque a fuggire all’aggressore, che nel frattempo si è allontanato, mentre un passante le ha prestato i primi soccorsi in attesa dell’intervento di personale sanitario del 118, che ha trasportato la donna in ospedale, dove è stata ricoverata per varie fratture riportate.

L'episodio non era stato però isolato bensì l’ennesimo di una serie di aggressioni a donne che si trovavano a passeggiare in zona. Dalle indagini, condotte dai carabinieri della Compgnia di Castelfranco, è risultato infatti che nel tardo pomeriggio della stessa domenica, poco distante, lo stesso Tieppo avrebbe tentato di usare violenza anche ai danni di un’altra vittima che, approcciata con frasi irriguardose, era stata afferrata e percossa, subendo anche in quel caso varie contusioni, fortunatamente meno gravi rispetto a quelle riportate dall’altra malcapitata poche ora prima.

Inoltre sono venuti alla luce anche altri 3 episodi occorsi ad altrettante donne sempre sul sentiero “Degli Ezzelini”, tra mercoledì 27 luglio e lunedì 1 agosto, in occasione dei quali lo stesso uomo avrebbe avvicinato le potenziali vittime, sempre con allusioni sconce e inviti a sfondo sessuale, che non sono sfociate in aggressioni fisiche soltanto per le pronte reazioni delle vittime e per la presenza di passanti lungo il sentiero, che, evidentemente, hanno fatto desistere il soggetto dai suoi intenti.

I militari dell'Arma avevano attivato le indagini e nel corso di uno dei giorni successivi era stato predisposto un servizio di osservazione lungo il sentiero “Degli Ezzelini”, con l’impiego di numerosi carabinieri, i quali, simulando allenamenti in bicicletta e corse a piedi, hanno controllato l’intero percorso ciclopedonale, da Castelfranco Veneto fino a Loria, bloccando Tieppo.

Il 28enne era finito in carcere per un anno e mezzo a causa di ripetuti maltrattamenti nei confronti dei suoi genitori, tra cui anche un tentativo di bruciare la loro casa a Riese Pio X. Finito di espiare la pena, nel giugno del 2022, il giovane, con alle spalle un passato da calciatore dilettante, si era trasferito a casa della nonna ma le sue condizioni psicologiche non erano evidentemente stabili. I problemi pregressi, aggravati dalla detenzione, avrebbero dunque trasformato l’uomo in una sorta di bomba ad orologeria pronta ad aggredire chiunque passeggiasse o facesse jogging lungo il sentiero. 

«La carcerazione su soggetti fragili, appesantita da un regime carcerario di isolamento e mancata assistenza dovuta al periodo del Covid — ha detto il suo legale, l'avvocato Alessandra Nava — non risolve i problemi, anzi li aggrava. Dal mio punto di vista c’era bisogno che, durante la detenzione, venisse aiutato nel percorso riabilitativo e non invece lasciato da solo». Il difensore ha annunciato che chiederà il rito abbreviato, condizionato da una perizia psichiatrica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di cinque tentate violenze, 28enne a processo

TrevisoToday è in caricamento