menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il cavalcavia della stazione perde pezzi, stanziati 170 mila euro

Il Comune di Treviso corre ai ripari prima che il piano stradale ceda. Devono essere sostituiti blocchi di appoggio che ammortizzano le vibrazioni tra i piloni verticali e i blocchi di calcestruzzo su cui poggia l’asfalto

Sos cedimenti sul cavalcavia della stazione ferroviaria di Treviso. Secondo quanto riferisce La Tribuna di Treviso i blocchi di ferro su cui poggiano le spalle della struttura sono pericolosamente scivolati verso l'esterno e si rischiano cedimenti del piano stradale.

Per questo Ca' Sugana ha stanziato, dopo un sopralluogo, 170 mila euro per sostituire i vecchi "apparecchi" (i blocchi) che fanno da cuscinetto per le vibrazioni tra i piloni verticali e i blocchi di calcestruzzo su cui poggia l’asfalto. Dal 1939, anno di costruzione, ad oggi infatti bombardamenti, scosse sismiche e l'intenso via vai di veicoli e treni hanno spinto i blocchi fuori dal loro assetto.

Le prime avvisaglie si erano avute lo scorso anno, ma la precedente amministrazione comunale non aveva potuto provvedere a causa dei vincoli imposti dal patto di stabilità. Ora però la situazione è diventata allarmante e non si può più attendere oltre. I tecnici del Comune hanno stabilito che l'intervento di sostituzione non può essere rimandato, perciò verrà presto indetto un bando di gara. I lavori, secondo l'assessore ai lavori pubblici Ofelio Michielan, dovrebbero concludersi entro marzo 2014.

L'intervento al cavalcavia non dovrebbe comportare interruzione della viabilità né dovrebbero esserci problemi statici tali da mettere a rischio la tenuta della struttura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, Zaia: «Zona gialla in Veneto non prima di maggio»

  • Attualità

    SuperEnalotto, nuova vincita nella Marca: 33mila euro per un "cinque"

  • Cronaca

    Fecero saltare trentatré bancomat, in due patteggiano la pena

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento