rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Centinaia di farmaci spariti dalla farmacia dell'ospedale: scatta l'indagine dei Nas

L'inchiesta della Procura di Treviso è scattata dopo una segnalazione anonima visto che l'uscita dei medicinali, alcuni anche molto costosi, non è presente in alcun registro

Centinaia di farmaci spariti nel nulla dalla farmacia dell'ospedale, senza lasciare alcuna traccia sugli appositi registri ospedalieri. Questo quanto emerso nelle scorse ore dopo un sopralluogo dei Nas dei carabinieri al Ca' Foncello di Treviso. Il controllo, che segue una inchiesta della Procura di Treviso, è scattato dopo una segnalazione anonima inviata a fine giugno alla Direzione Sanitaria nella quale si indicavano delle nomalie nella distribuzione dei farmaci, una situazione che sarebbe perdurata per diversi mesi. Al momento, come riportano i quotidiani locali, ci sarebbe già un nome nel registro degli indagati, ma gli inquirenti (guidati dal sostituto procuratore Mara Giovanna De Donà) stanno stringendo il cerchio anche nei confronti di altre persone. Da capire ora, anche grazie all'aiuto fornito dalla stessa Ulss 2, se si tratti di un furto a "scopo terapeutico personale" di alcuni dipendenti o se, invece, possa trattarsi di un sistema organizzato volto alla rivendita al mercato nero delle medicine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centinaia di farmaci spariti dalla farmacia dell'ospedale: scatta l'indagine dei Nas

TrevisoToday è in caricamento