Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Il M5S contro la centrale biogas a Mignagola di Carbonera

Secondo gli esponenti uno dei problemi più gravi riguarda la vicinanza dell’impianto al centro abitato, in particolare di a Olmi

CARBONERA — No alla centrale biogas a Mignagola di Carbonera. Il Movimento 5 Stelle di Treviso torna a prendere posizione a poche ore dalla scadenza dei 365 giorni dal dgr del 15/10/2013. “E’ già stato esposto il cartello di inizio lavori datato 14 ottobre 2014 con tanto di picchetti sul terreno – scrivono gli esponenti del movimento in una nota -. Uno dei problemi più gravi riguarda la vicinanza dell’impianto al centro abitato, in particolare di a Olmi di San Biagio di Callalta, per questo riteniamo che il sindaco di San Biagio, Alberto Cappelletto, dovrebbe prendere posizione, magari dopo aver fatto visita ai propri cittadini chiedendo loro se il valore della propria casa è ancora integro oppure fortemente deprezzato”.

L’appello del M5S, però, è rivolto anche all’amministrazione di Carbonera. “Ci sono molti pareri contrari – continua la nota -. L'opera è inopportuna per tutti i cittadini della zona, l’unica sicurezza è che produrrà un interessantissimo profitto per i proprietari, per il resto nulla sarà a vantaggio della collettività”. Il Movimento 5 Stelle ha annunciato che si batterà affinché l’opera non venga costruita: “Se il progetto dovesse vedere la luce andremo a fondo, con tutti i mezzi legali a nostra disposizione, per valutare l’impatto ambientale, il rigoroso rispetto di ogni singola norma, vigileremo giorno per giorno, andremo a fondo su quanto questo impianto produrrà in termini di profitto economico per i proprietari dell’area, chiederemo di rendere trasparenti i documenti relativi alle compravendite delle aree interessate, ai termini di legge per la costruzione e lo smaltimento dei rifiuti”scrivono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il M5S contro la centrale biogas a Mignagola di Carbonera

TrevisoToday è in caricamento