rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Cronaca Cessalto

Razzia nelle colonnine del self service, i ladri usavano il biadesivo

Doppio furto a Cessalto, nella notte tra domenica e lunedì, alla Q8 e la SMP: bottino di 4.800 euro in contanti sequestrato dai carabinieri a due giovani cittadini romeni

CESSALTO Erano stati fermati da una pattuglia dei carabinieri mentre, nella notte tra domenica e lunedì, poco dopo le 3, stavano percorrendo il centro di Cessalto. A bordo della vettura su cui viaggiavano due cittadini rumeni di 25 anni, residenti a Oderzo, i militari hanno ritrovato decine di banconote, stropicciate, di vari tagli, per un totale di circa 4800 euro. Da dove proveniva tutta questa carta moneta? I militari, in breve tempo, sono riusciti ad accertare che quei soldi erano rubati dalle colonnine del self service di due distributori di benzina (Q e San Marco Petroli) a Cessalto.

A confermare l'ipotesi dei militari anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza delle stazioni di servizio. Le telecamere hanno anche accertato la particolare tecnica usata dai ladri: per prendere i soldi veniva inserita, all'interno della feritoia di ingresso delle banconote, un'asta sulla cui sommità era stato posto del biadesivo. Per questo motivo, al termine degli accertamenti del caso, uno dei due malviventi, M.A., è finito in carcere a Santa Bona (aveva già precedenti specifici alle spalle) mentre V.G., il complice, se l'è cavata con una denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzia nelle colonnine del self service, i ladri usavano il biadesivo

TrevisoToday è in caricamento