Cronaca

Operaio travolto in autostrada da un mezzo pesante, autista condannato

Rito abbreviato per Tomislav Djuricic, un serbo di 62anni residente a Udine, che il 1 marzo del 2017 ha centrato con il rimorchio un albanese di 39 anni, dipendente di una ditta che stava effettuando lavori alla segnaletica, ferendolo gravemente

Una immagine dell'autostrada A4 a Cessalto

Erano da poco passate le 20 del 1 marzo del 2017 quando la sua vita è irrimediabilmente cambiata. Vidush Lazri, un operaio albanese di 39 anni, dipendente di una azienda preposta alla manutenzione della segnaletica in A4 a Cessalto, è stato centrato dal rimorchio di un autoarticolato. L'uomo viene letteralmente proiettato in aria dal colpo e ricade a diverse decine di metri dal punto dell'impatto. Da quel giorno la sua esistenza non è più stata la stessa: ferito gravemente e con fratture in svariate parti del corpo, Lazri, a 4 anni dai fatti, cammina grazie ad un deambulatore e deve sostenere ancora un lungo percorso di recupero.

Oggi, mercoledì 28 aprile, il guidatore del mezzo pesante, Tomislav Djuricic, un serbo di 62 anni residente a Udine, è stato condannato in abbreviato a 8 mesi per lesioni stradali aggravate. All'operaio albanese, difeso dall'avvocato Federico Vianelli e che aveva chiesto un risarcimento di oltre un milione di euro, è stata concessa una provisionale di 350 mila euro, con i danni da quantificarsi in sede civile.

Djuricic era alla guida dell'autoarticolato, in direzione Trieste,  quando è piombato improvvisamente su un cantiere stradale. Il rallentamento alla circolazione autostradale era stato segnalato e Vidush Lazri indossava l'abbigliamento classico che gli consentiva di rifrangere la luce dei fanali dei veicoli in corso ed essere visto. Il serbo andava ad un velocità eccessiva quando si è trovato di fronte l'operaio. Lo ha schivato con la motrice ma il rimorchio, rientrando dalla manovra improvvisa, ha centrato l'albanese. Nell'incidente Lazri ha riportato la frattura del bacino, con sanguinamento del ramo arterioso iliaco, la frattura della rotula destra, un trauma cranico e una vistosa ferita alla testa. Djuricic non si è però fermato a prestare soccorso non essendosi accorto di aver travolto il 39enne. E' stata la macchina di un testimone, che aveva assistito alla scena, a chiamare la polizia stradale. Il serbo è stato fermato qualche chilometro più avanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio travolto in autostrada da un mezzo pesante, autista condannato

TrevisoToday è in caricamento