rotate-mobile
Cronaca San Liberale / Via Emilia, 11

Troppi pregiudicati tra gli avventori: la polizia chiude il Bar Rok a San Liberale

Il noto bar del quartiere trevigiano è stato colpito da un provvedimento del Questore che lo obbliga a rimanere chiuso per 7 giorni per tutelare l'ordine pubblico e la cittadinanza

Continua anche in queste ore l'attività di controllo della Questura di Treviso sugli esercizi pubblici del trevigiano e, in particolare, del capoluogo. Il Questore ha difatti disposto la sospensione della licenza per la somministrazione di alimenti e bevande del "Bar Rok" lungo via Emilia nel quartiere di San Liberale. Una decisione presa per motivi di ordine pubblico e di sicurezza dei cittadini con l'obiettivo di impedire, attraverso la temporanea chiusura del locale, il protrarsi di una situazione di pericolosità sociale.

Il provvedimento prevede quindi la chiusura del locale per 7 giorni ed è stato eseguito e notificato al titolare cinese nel corso della mattinata. La chiusura è stata eseguita al culmine di serrati controlli effettuati dalle pattuglie della Sezione Volanti nell’ambito dell’intensificazione del controllo del territorio che, in particolar modo, hanno visto interessati i quartieri di Santa Bona e San Liberale, ultimamente teatro di diversi interventi da parte delle pattuglie di polizia. In tale contesto è stata poi intensificata l’attività di controllo dei locali pubblici tra cui il “Bar Rok”, da tempo oggetto di particolare attenzione del personale della Polizia di Stato in quanto erano stati individuati all'interno diversi pregiudicati, già noti alla giustizia per aver commesso gravi e numerosi reati.

Le continue e recenti verifiche da parte degli equipaggi della Polizia di Stato, sia della Polizia amministrativa che delle Volanti, effettuate negli ultimi giorni, hanno dunque permesso di confermare la circostanza secondo la quale il bar era divenuto abituale punto di ritrovo di soggetti gravati da numerosi precedenti penali e di polizia, anche di rilievo, divenendo così un concreto pericolo per l'ordine e la sicurezza pubblica. Il provvedimento non costituisce comunque una sanzione per l'esercizio pubblico, ma è volto solo a tutelare la cittadinanza e ad evitare la prosecuzione di una situazione di pericolo per la sicurezza pubblica. In ogni caso, proseguiranno anche nei prossimi giorni i controlli della Questura finalizzati a garantire la sicurezza in tutti i locali pubblici della provincia.

1b530d02-a4f5-4919-90a9-631e50ca3f5b-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi pregiudicati tra gli avventori: la polizia chiude il Bar Rok a San Liberale

TrevisoToday è in caricamento