rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Centro / Via Pescatori, 23

Treviso perde lo Spazio Paraggi, l'annuncio sui social: "Chiusura permanente"

"Ringraziano apertamente tutti coloro che hanno creduto nel progetto di Spazio Paraggi.  Con tristezza vi salutiamo"

TREVISO Spazio Paraggi sabato 30 giugno 2018, chiuderà in modo permanente. è quanto si legge in un comunicato sulla pagina Facebook del centro culturale di via Pescatori, 23. "La nuova gestione, che ha preso il via nel 2012 con Nicoletta Dell’Aira e Silvano Piazza, - continua la nota - ha voluto proporre in questi anni un calendario culturale completamente diverso dagli anni precedenti. Nicoletta desiderava trasformare lo Spazio in un centro culturale, con mostre di pittura e di fotografia, accogliendo contemporaneamente realtà del territorio nell’ambito dell’arte, della fotografia, della scrittura e del teatro, con attività pomeridiane e serali".

"Le varie iniziative si sono unite in uno spirito di crescita, - si legge sui social - in cui si è sempre voluto mettere al centro dello spazio l’arte in tutte le sue forme. Coniugare elementi diversi non sempre è stato facile, ma era ed è sempre stato il principale obiettivo.  Volevamo dare a Treviso uno spazio, che nella sua semplicità, fosse un fattore di stimolo per nuovi artisti e un modo per rendere omaggio a grandi personalità artistiche già presenti nel territorio. La formula usata ha dato valore a mostre di breve durata, per stimolare continuamente i gusti culturali delle persone che ci seguivano. In questo modo, nell’arco dell’anno abbiamo potuto organizzare quattro mostre di pittura e quattro di fotografia. Inoltre per noi è stato un valore aggiunto voler e poter offrire ad una classe del Liceo Artistico, la possibilità di esporre le proprie opere per due settimane all’anno, coinvolgendoli in un progetto che li vedesse protagonisti a 360°.

"I ragazzi hanno dovuto mettersi a confronto con le varie fasi di una mostra: dall’idea, alla reale realizzazione, dalla grafica alla comunicazione, dall’allestimento al vernissage. Spazio Paraggi - continua il comunicato - ha dato molto alla città, e tutto ciò è stato possibile grazie alla presenza di alcune persone, che hanno donato il loro tempo in questo progetto. Francesco Schirato, fotografo e grafico, è stato l’ideatore della nuova immagine dello Spazio. Le sue linee pulite sono state alla base di tutta la comunicazione grafica. Il suo impegno nel curare i dettagli di ogni mostra, ha permesso di dare ad ogni progetto il valore che meritava. Paolo Guolo è per lo Spazio, ciò che la fotografia è per l’arte. E’ semplicemente essenziale. Insieme a Francesco è stato parte della commissione artistica per la fotografia. In questi anni hanno permesso a molti fotografi, noti e meno noti, di poter esporre in questa sede. Paolo è un’enciclopedia vivente di cultura fotografica. Lui è il nostro sapere, e per il Paraggi è stato la nostra anima".

La triste comunicazione si chiude con i ringraziamenti a tutto il gruppo: "La signora Bruna Gorlato, dolcezza in persona. La nostra ancora di salvataggio, una persona di gran cuore, che ha sempre sostenuto lo Spazio, perché da ex insegnante ha riconosciuto nell’arte una forma di comunicazione per i giovani. Mario Mattiuzzo, grafico in pensione e amante della fotografia, è stata la nostra new entry. Fotografo delle luci ed ombre e persona di estrema generosità. Grazie al suo spirito gioioso, e alla sua positività, gli ultimi mesi sono stati più facili. Piera Antuono, è la nostra social media manager, grazie a lei il volto del Paraggi, si è sempre confrontato con le nuove forme di comunicazione. Nicoletta Dell’Aria e Simonetta Cruzzolin, ringraziano apertamente tutti coloro che hanno creduto nel progetto di Spazio Paraggi.  Con tristezza vi salutiamo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso perde lo Spazio Paraggi, l'annuncio sui social: "Chiusura permanente"

TrevisoToday è in caricamento