Cronaca

La Cina guarda alla chirurgia senologica trevigiana: il primario Burelli all'Università di Taizhou

Il dottore dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso si trova in Oriente per uno scambio di conoscenze ed esperienze cliniche nell'ambito di un rapporto che vede coinvolta la Scuola Italiana di Chirurgia Senologica

TREVISO La senologia trevigiana è riconosciuta da oggi anche da una delle principali università della Cina. Il dottor Paolo Burelli – primario della Chirurgia senologica del Ca’ Foncello – dal 22 aprile si trova al Taizhou Central Hospital, centro universitario di fama internazionale, dove è stato invitato per uno scambio di conoscenze ed esperienze cliniche nell’ambito di un rapporto che vede coinvolta la Scuola Italiana di Chirurgia Senologica. Rientrerà in Italia il prossimo 6 maggio.

Il Taizhou Central Hospital è una grande realtà clinica universitaria nel capoluogo della provincia cinese di Zejiang. Serve una popolazione cittadina di 6 milioni di abitanti ed è organizzato in 42 dipartimenti clinici, afferenti alla facoltà di Medicina della locale università. E’ una realtà scientifica molto importante, che ha uno dei suoi elementi di punta negli scambi accademici nell’ambito dei quali ogni anno giungono a Taizhou i maggiori esperti internazionali nei vari ambiti clinici. Il dr. Paolo Burelli  è giunto all’ospedale di Taizhou insieme ad altri tre professionisti della Scuola Italiana di Chirurgia Senologica. In questi giorni parteciperanno a interventi in sala operatoria e a una fitta serie d’incontri, sia su casi clinici specifici sia per illustrare il nostro modello di Breast Unit.

“Gli scambi professionali sono uno dei fondamenti del patrimonio professionale di un’azienda sanitaria – sottolinea il Direttore generale Francesco Benazzi - rappresentano un vero volano per l’aggiornamento di conoscenze e tecniche. E sono anche un riconoscimento dei nostri professionisti perché, logicamente, i centri clinici internazionali instaurano rapporti con quelli che ritengono più prestigiosi e di miglior livello. Mi congratulo col dottor Burelli che è stato chiamato da un centro di così alta fama nella chirurgia senologica, e non solo, come l’ospedale di Taizhou, aggiungendo con la sua professionalità un nuovo tassello alle proficue relazioni internazionali della sanità trevigiana”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cina guarda alla chirurgia senologica trevigiana: il primario Burelli all'Università di Taizhou

TrevisoToday è in caricamento