Cineforum Labirinto: tutto esaurito per il primo omaggio alla Slapstick comedy

Posti esauriti a Ca' dei Ricchi per l'inizio della nuova rassegna curata da Cineforum Labirinto in collaborazione con TRA. Protagonisti assoluti il cinema di Linder e la musica di Cesselli

Un momento della serata

TREVISO La magia del grande cinema comico degli Anni 20 rivive nella splendida cornice trevigiana di Ca' dei Ricchi grazie alla lodevole iniziativa di Cineforum Labirinto e TRA - Treviso ricerca e arte, che hanno voluto costruire insieme un percorso di cinque proiezioni dedicato ai grandi attori che hanno reso celebre in tutto il mondo il genere della Slapstick comedy.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo appuntamento della rassegna è andato in scena nella serata di venerdì 4 marzo ed è stato dedicato al francese Max Linder, un comico di classe, del quale Charlie Chaplin si dichiarò allievo. Con la proiezione del capolavoro Seven years bad luck l'associazione trevigiana ha voluto iniziare alla grande la rassegna. Splendide e attualissime le tante sequenze della pellicola, girata quasi un secolo fa. Simbolo di una comicità diventata paradigma imprescindibile per le successive generazioni di attori e registi. Il tutto è stato impreziosito dalla partecipazione in qualità di musicista di un esperto assoluto di sonorizzazioni di film muti, Bruno Cesselli. Oltre a essere un rinomatissimo pianista jazz e arrangiatore, Cesselli è anche uno degli storici fondatori della Zerorchestra, ensemble in residence delle Giornate del cinema muto di Pordenone. Con professionalità e passione, Cesselli ha saputo accompagnare e raccontare al meglio il cinema di Linder, emozionando e divertendo gli spettatori in sala. Memorabile la sequenza della danza hawaiana costruita con uno splendido lavoro di ricerca finalizzato a costruire un duetto irresistibile tra i personaggi sullo schermo e il musicista presente in sala. Ancora una volta sono state tantissime le persone accorse alle due proiezioni inaugurali. A vincere è stato, come sempre, il grande cinema che pure attraverso un genere popolare come quello della commedia ha saputo offrire al pubblico presente tantissimi spunti di riflessione. Il prossimo appuntamento è previsto per venerdì 1 aprile con la proiezione del film di Harry Langdon: "Tramp, Tramp, Tramp!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Una folla commossa per dare l'ultimo saluto al piccolo Tommaso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento