Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Cison di Valmarino

Precipita nel vuoto e muore sotto lo sguardo di marito e amici

La tragedia è avvenuta nella tarda mattinata di oggi, 15 maggio, al Bivacco dei Loff, nel bosco delle Penne mozze, a Cison di Valmarino. A perdere la vita una donna di 75 anni, di Cornuda. Intervenuti carabinieri, soccorso alpino e Suem 118

Tragedia nella tarda mattinata di oggi, lunedì 15 maggio, lungo un sentiero che conduce al bosco delle Penne mozze a Cison di Valmarino, non distante dal Bivacco dei Loff. Una donna di 75 anni, Lucia Gallina, di Cornuda ma residente a Nervesa, è precipitata nel vuoto, ruzzolando per diverse decine di metri, e ha perso la vita a causa delle gravissime lesioni riportate. La donna si trovava in compagnia del marito e di un'amica, testimoni diretti della tragedia. Immediato è stato lanciato l'allarme al Suem 118 ma quando medico e infermieri, con l'aiuto del soccorso alpino, hanno raggiunto l'anziana, questa era già morta. Per gli accertamenti del caso sono intervenuti i carabinieri della stazione di Cison di Valmarino.

L'allarme è stato lanciato alle 11.20 al 118. A dare l'allarme il marito che era sceso da lei, mentre un'amica che si trovava con la coppia era rimasta all'altezza della Forcella che stavano percorrendo a circa 900 metri di quota. L'elicottero di Treviso emergenza è subito volato sul posto e ha individuato durante il sorvolo il luogo dell'incidente, che non coincideva con le coordinate ricevute. Sbarcati con un verricello di 20 metri tecnico di elisoccorso ed equipe sanitaria, al medico non è rimasto purtroppo altro che constatare il decesso della donna, dovuto ai traumi riportati nella caduta.

In supporto alle operazioni dell'equipaggio, l'eliambulanza ha poi sbarcato due tecnici del Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane.  Ottenuto il nulla osta per la rimozione, la salma è stata imbarellata, recuperata con il verricello e trasportata alla piazzola di Cison, per essere affidata al carro funebre. La donna è scivolata probabilmente sul terreno bagnato lungo il Sentiero dell'arco, non distante da Forcella Foran, sotto Cima Vallon Scuro, ed è ruzzolata una quarantina di metri, fermandosi a ridosso di un albero all'inizio del bosco. Il marito e l'amica, che erano stati assicurati durante le manovre con l'elicottero, sono stati riaccompagnati a valle dai soccorritori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita nel vuoto e muore sotto lo sguardo di marito e amici
TrevisoToday è in caricamento