menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treviso scende come qualità di vita, Manildo: "Trento un modello"

Le città che hanno aderito al progetto Smart City, Trento e Bologna, sono in vetta alla classifica pubblicata sul Sole 24 Ore

“Le città che hanno aderito al progetto Smart City, Trento e Bologna, sono in vetta alla classifica pubblicata sul Sole 24 Ore. Si tratta per noi di una conferma della valenza del progetto con il quale ci siamo candidati alla guida della città di Treviso e nella direzione del quale lavoriamo ogni giorno. Chissà che nelle prossime edizioni al primo posto ci sia proprio la nostra città”. Treviso, infatti, come qualità della vita risulta solo ventiseiesima. E’ questo il commento del sindaco di Treviso Giovanni Manildo in merito all’edizione 2013 della classifica di fine anno “Qualità della vita nelle province italiane”.
“Trento, che quest’anno è riuscita a rubare il primato a Bolzano, costituisce un modello virtuoso di città intelligente a cui Treviso vuole ispirarsi. In questi anni la città ha introdotto nuovi progetti di mobilità intelligente, un diverso tipo di dialogo con i cittadini fatto di ascolto e partecipazione, la riscoperta dell’offerta culturale attraverso sistemi tecnologici finalizzati alla promozione dell’immagine della città. Tutti esempi che trovano ampio riscontro nel nostro progetto di città”.

La città di Treviso in questi due anni è scesa, secondo quanto riportato dalla classifica, di quattro posizioni: “La crisi economica si è fatta sentire anche nel nostro territorio – commenta Manildo – Dopo anni di grande sviluppo economico anche le città del Veneto si sono dovute mettere in discussione. La locomotiva del Nordest deve rimettersi in moto. C’è dunque un problema di riconversione del modello: guardare alla Smart City significa fare questo, rivedere le possibilità che un territorio ha da offrire, aprendosi a nuovi mercati capaci di offrire nuove opportunità di impiego”.

In linea con il progetto Smart City il Comune ha recentemente aderito a Gong, un’applicazione che consente all’amministrazione di comunicare eventi, novità, servizi. La comunicazione con i propri cittadini, infatti, rappresenta un aspetto molto importante per chi guida la città. E la tecnologia aiuta in questo senso. Attraverso l’app anche i trevigiani stessi potranno comunicare disservizi o segnalare problematiche relative al territorio. ad esempio inviando una foto di una strada dissestata attraverso il proprio cellulare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zona gialla dal 26 aprile, Confcommercio: «Grande iniezione di fiducia»

  • Incidenti stradali

    Scontro in A4 tra due tir e un'auto: morto sul colpo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento