rotate-mobile
Cronaca Pieve di Soligo

Claudio Dario direttore ad interim dell'Ulss 7, ma senza paga extra

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha nominato Claudio Dario direttore generale ad interim della Ulss 7 di Pieve di Soligo. Dario non percepirà alcuna maggiorazione retributiva

Dopo le dimissioni di Angelo Lino Del Favero, nominato direttore generale dell'Ospedale "Le Molinette" di Torino, sarà il direttore generale dell’Ulss 9 di Treviso Claudio Dario (54 anni) a reggere temporaneamente la guida dell’Ulss 7 di Pieve di Soligo.

La nomina è stata ufficializzata oggi dal governatore del Veneto Luca Zaia. Dario, che manterrà la direzione dell’Ulss 9, rimarrà in carica fino al 31 dicembre prossimo, data entro la quale verranno nominati i nuovi direttori generali di tutte le aziende sanitarie venete.

Nonostante il doppio incarico, Dario non percepirà nessuna maggiorazione retributiva rispetto a quella riconosciutagli sinora come manager dell’Ulss di Treviso.

“Dario ha già dato ampia prova di managerialità ed efficienza nella gestione di una grande Ulss come quella del capoluogo della Marca – hanno sottolineato Zaia e l’assessore regionale alla sanità, Luca Coletto – e costituisce una garanzia anche per un’azienda rilevante come l’Ulss 7".

“Ringrazio il Presidente Zaia della fiducia che ancora una volta mi ha voluto accordare", ha dichiarato Dario.

“È un impegno che fino alla fine dell’anno si accompagnerà a quello che porto avanti presso l’Azienda Ulss 9 di Treviso – ha proseguito Dario - e in questo ho la consapevolezza che si tratta di un lavoro importante per raggiungere i risultati già pianificati dalle due aziende in condivisione con la Regione e le Amministrazioni locali. So con certezza di trovare a Pieve una Ulss efficiente, all’altezza delle aspettative del territorio e dei cittadini e che dovrà continuare lungo il solco dell’ottimo lavoro che vi è stato svolto fino ad oggi".

"Accolgo questo nuovo incarico con entusiasmo - ha concluso - perché se da un lato richiede uno sforzo maggiore, dall’altro è un servizio ad un territorio, quello della Sinistra Piave, ed ad una comunità  in cui mi riconosco  perché è dove sono nato, cresciuto e dove ho mosso i miei primi passi di giovane medico”.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Claudio Dario direttore ad interim dell'Ulss 7, ma senza paga extra

TrevisoToday è in caricamento