menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cofidi, Camolei: "vicini alle imprese". Gazzola: "Prima il bilancio"

Replica così l’assessore alle attività produttive del Comune di Treviso Paolo Camolei alle richieste arrivate negli ultimi giorni da alcune associazioni di categoria

TREVISO - “Crediamo che il ruolo degli amministratori non sia solo quello di finanziare, con somme, peraltro molto esigue, i cofidi. Capiamo la preoccupazione delle associazioni di categoria, ma vogliamo rassicurare tutti, colleghi della politica compresi, sul fatto che la giunta sarà vicina alle imprese di questo territorio. La vicinanza però non si esprime solo attraverso un aiuto di 2000 euro, a tanto ammontava infatti il finanziamento erogato nel 2012 alla Cofidi, che difficilmente potrebbero risollevare le sorti delle attività in crisi. Crediamo che il vero cambiamento passi per la creazione di occasioni importanti di rilancio della città. Mi riferisco a manifestazioni come il Natale trevigiano o il grande evento a cui stiamo lavorando in occasione del 6 aprile, una manifestazione che siamo certi attirerà molti visitatori e clienti in città. Solo destinandoli a queste occasioni i finanziamenti pubblici porteranno vantaggi concreti a Treviso”. Replica così l’assessore alle attività produttive del Comune di Treviso Paolo Camolei alle richieste arrivate negli ultimi giorni da alcune associazioni di categoria che chiedevano alla giunta di rimettere a bilancio il finanziamento delle cooperative di garanzia fidi. “Credo sia più utile per un’impresa che magari è appena stata avviata ricevere un contributo per l’acquisto di uno strumento di lavoro importante, come il computer, come accaduto  con il “Progetto Smart”.In quel caso il Comune aveva messo a disposizione risorse per 14mila euro”.

Un tesi sostenuta anche dall’assessore al bilancio Alessandra Gazzola che precisa: “Rifinanziare i cofidi non costituisce l’unico modo di aiutare le aziende di Treviso. In ogni caso per il 2014 non è stata presa alcuna decisione poiché il bilancio previsionale non è ancora stato approvato. Dunque non sono ancora note dell’ente per l’esercizio in corso”.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento