rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca

Riordino delle carriere, Coisp: "Poliziotti messi in secondo piano"

Appello al Ministro dell’Interno Matteo Salvini e al Capo della Polizia Franco Gabrielli affinché si impegnino per il riconoscimento della dignità e professionalità dei Poliziotti

TREVISO Il Riordino delle Carriere del personale delle Forze di Polizia e delle Forze Armate ha evidenziato tutta una serie di disparità che di fatto penalizzano i Poliziotti rispetto ai colleghi delle altre Amministrazioni del Comparto Sicurezza e Difesa. Entro il 7 luglio sarebbe dovuti essere presentati alcuni correttivi a tale Riordino ma pare che gli stessi non risolveranno le tante questioni, con grave danno nei confronti del personale della Polizia di Stato.

In accordo con tutte le Segreterie Provinciali COISP di tutto il territorio nazionale domani anche Treviso effettuerà una manifestazione davanti alla Questura di Treviso. Dalle ore 10.00 alle ore 13.00 esponenti della Segreteria Provinciale effettueranno un volantinaggio volto a lanciare un accorato appello al Signor Ministro dell’Interno Matteo Salvini e al Signor Capo della Polizia Franco Gabrielli affinché si impegnino per il riconoscimento della dignità e professionalità dei Poliziotti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riordino delle carriere, Coisp: "Poliziotti messi in secondo piano"

TrevisoToday è in caricamento