Viaggiano con tre coltelli in auto senza motivo: stangati dai vigili

Operazione della Polizia Locale di Treviso nel pomeriggio di giovedì 25 giugno. Denunciato il conducente e segnalato alla Questura il passeggero, entrambi dominicani

Trasportavano coltelli di varie misure in auto, senza un giustificato e valido motivo. All'esito di un controllo di prevenzione alla micro-criminalità, il conducente e il passeggero di un veicolo sospetto sono stati bloccati e controllati dalla Polizia locale di Treviso.

L'attività degli agenti del nucleo di pronto intervento di via Castello d’Amore, rientrante nei servizi di prevenzione contro furti e reati contro il patrimonio, ha fermato giovedì 25 giugno in viale Nino Bixio un'auto che si aggirava in centro. Dopo un pedinamento a distanza, il veicolo che era stato notato dagli agenti visto che si aggirava da diversi minuti per le vie del centro senza meta, è stato bloccato. Dall'ispezione effettuata sono stati rinvenuti coltelli di varie misure, posti subito sotto sequestro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il conducente del veicolo, un 29enne di Santo Domingo residente a Treviso, non ha saputo dare spiegazioni della presenza all'interno dell'abitacolo di tre coltelli - spiega il comandante della Polizia locale, Andrea Gallo - In base alla normativa di pubblica sicurezza, è stato denunciato alla Procura della Repubblica mentre a carico del passeggero, un 31enne sempre dominicano, residente in un paese vicino a Treviso, è stata emessa una segnalazione alla Questura». I servizi di prevenzione e sicurezza urbana sono quotidiani con pattuglie in uniforme ed in borghese. Il comandante Gallo lancia un appello alla cittadinanza: «Il ritorno alle normali attività sociali e lavorative ha comportato l'aumento del rischio che possano avvenire episodi di micro-criminalità per cui ogni situazione che possa apparire strana deve essere subito segnalata dai cittadini alle forze dell'ordine».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento