rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca San Giuseppe / Via Noalese

Nasconde un coltello tra le natiche, condannato passeggero del Canova

L'episodio risale a dicembre, L'uomo, un professionista trevigiano, voleva imbarcarsi su un aereo con un coltello nascosto tra le natiche. Per lui un'ammenda di 200 euro

Il coltello proprio non voleva lasciarlo a terra e pur di non separarsene lo ha nascosto tra i glutei.

L'episodio, grave per il protagonista e imbarazzante per chi vi ha assistito, risale a dicembre e si è concluso martedì con una condanna al pagamento di un'ammenda di 200 euro.

Un noto professionista trevigiano di 55 anni, due mesi fa, aveva cercato di imbarcarsi su un volo di linea, all'aeroporto "Canova", portando con sé un coltello a serramanico.

Respinto una prima volta al controllo allo scanner, che aveva rilevato la presenza della lama nel bagaglio a mano, il 55enne si era allontanato per tornare poco dopo, sperando che il nascondiglio trovato per il coltello fosse abbastanza sicuro.

Ai sensori del metal detector, però, la presenza della lama non era sfuggita ed era scattata la perquisizione personale, tra l'imbarazzo degli altri viaggiatori.

Individuato il coltello, celato tra i glutei, il professionista era stato denuciato dalla polaria per porto in luogo pubblico di oggetti atti ad offendere. Martedì la condanna al pagamento di 200 euro, che ha inevitabilmente segnato la fedina penale del professionista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasconde un coltello tra le natiche, condannato passeggero del Canova

TrevisoToday è in caricamento